Trigliceridi alti: valori e rimedi naturali

I trigliceridi alti si scoprono con una semplice analisi del sangue. Il corpo umano può tollerare solo un certo livello di trigliceridi. Quando questo livello è più alto, si ha l’ipertrigliceridemia, con tutta una serie di conseguenze importanti per la salute.

Chi soffre di questa malattia deve seguire una dieta particolare, prendere delle medicine, ecc. Si tratta di un modo sicuro per tenere sotto controllo i valori alti. Ci Sono anche dei rimedi naturali che, accanto a cure mediche, possono dare un sollievo a chi ha problemi di trigliceridi alti.

Oggi vediamo cosa comporta avere l’ipertrigliceridemia, ma anche come combatterla e cosa mangiare.

Trigliceridi alti: sintomi e valori

I trigliceridi sono indispensabili per conservare l’energia non utilizzata dall’organismo. Creano il giusto isolamento termico con l’ambiente esterno e intervengono al bisogno.

Quando i trigliceridi sono davvero troppi nel sangue, con valori superiori a 200 mg/dl, allora viene diagnosticata l’ipertrigliceridemia. Dato che tutto dipende dalla concentrazione di trigliceridi nel sangue, il “troppo” dipende da persona a persona.

Ci sono persone che sono sotto i 50 mg/dl. In quel caso, si parla di trigliceridi bassi. Chi arriva oltre i 150/200 mg/dl allora soffre di trigliceridi alti e deve correre subito ai ripari.

Questa condizione espone a una serie di malattie importanti. I primi sono i problemi cardiovascolari, ma anche ictus e aterosclerosi. In più, questa malattia espone anche a rischi come l’aumento del colesterolo cattivo.

Per fortuna, ci sono delle cause ben definite per questa malattia. Bere spesso alcolici e caffè fuori misura, fumo, dieta con cibi troppo grassi o con troppi carboidrati, assenza di attività fisica sono tra le cause principali.

Oltre alle malattie, i trigliceridi alti hanno dei sintomi specifici: dolori allo stomaco, pancreatite, problemi agli occhi e al sistema nervoso sono i sintomi principali.

Cause di trigliceridi alti

Alti livelli di trigliceridi possono essere causati dalle seguenti condizioni:

  • Dieta errata
  • Mancanza di esercizio fisico ovvero stile di vita sedentario
  • Obesità o insulino-resistenza
  • Diabete di tipo 2
  • Ipotiroidismo
  • Malattie renali
  • Consumo eccessivo di alcol
  • Fumo
  • Effetti collaterali dei farmaci
  • Genetica (0.1% dei casi)

Trigliceridi alti: cosa mangiare

Puoi abbassare i valori dei trigliceridi seguendo una dieta equilibrata. qui daremo qualche consiglio utile, ma è importante che le disposizioni sulla dieta arrivino da un medico.

Segui i nostri consigli su Salute e Benessere. Metti un Like 🙂

La prima cosa da fare è evitare alcolici, caffè e altre bevande energizzanti. Anche i cibi grassi vanno evitati per quanto possibile.

Una persona che soffre di ipertrigliceridemia, dovrebbe mangiare:

  • Carboidrati, senza esagerare. Parliamo di cibo integrale, come pasta, riso, pane
  • Frutta e verdura in abbondanza, soprattutto alimenti consigliati per la stagione
  • Pesce. Frutti di mare, crostacei e pesce in genere sono un’ottima fonte di Omega3, che aiuta anche contro il colesterolo in eccesso
  • Latte molto scremato e/o yogurt magro
  • Legumi

A seguire, si può fare uno strappo alla regola con carni magre e affettati. Il sale si può usare con moderazione.

La dieta prevede anche l’uso di un piatto unico completo, con tutti gli elementi al loro posto nelle giuste proporzioni. Dato che l’aumento del peso aumenta la gravità di questa condizione, forse è bene evitare di esagerare con le porzioni.

Rimedi naturali contro i trigliceridi alti

Oltre alla dieta e alle medicine, ci sono anche dei rimedi naturali che possono aiutare. Sul mercato ci sono diversi integratori, soprattutto per chi deve assumere Omega3.

Mangiare pesce e usare l’olio di fegato di merluzzo risolve comunque il problema. Oltre all’attività fisica, ci sono delle erbe officinali che possono aiutare. Si utilizzano per ottenere delle tisane da bere.

Un esempio è il cardo mariano. Questa pianta, in frutti, consente di ottenere una tisana ricca di vitamine. Le più importanti sono la C, la E e la K.

Basta metterne un po’ in una tazza e metterci acqua calda. Anche il tarassaco ha una funzione importante. Chiedi in erboristeria se è possibile avere anche il carciofo, che, in tisana, ma anche come alimento, previene il colesterolo in eccesso.

Consigli

I trigliceridi alti non si combattono in un giorno. Per questo, è importante avere pazienza e seguire una dieta ben impostata.

Il consiglio è di non abbandonarla se l’hai intrapresa. Anche se i trigliceridi tornano nella norma, potrai evitare l’insorgere della malattia, concedendoti uno strappo ogni tanto.

Usa le piante officinali per sentirti in forma e per aumentare gli effetti della dieta. Così, aiuterai l’organismo a difenderti.

Evoluzione Collettiva Copyright © 2017. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...

Leave a Reply