Reverse diet: cos’è, come funziona ed efficacia

La Reverse Diet è una dieta particolare. Significa “dieta inversa” e il nome vuole già spiegare di cosa si tratta, imprimendola nella mente. Questo regime alimentare a differenza di quelli solitamente proposti ha come scopo quello di andare ad aumentare gradualmente l’apporto calorico giornaliero.

In questo modo viene risvegliato il metabolismo, ciò si traduce in una progressiva perdita dei chili di troppo (filo al raggiungimento del peso forma), mantenendo comunque intatta la massa magra e quella muscolare.

Aumentare gradualmente l’introduzione delle calorie giorno dopo giorno lo rende, a differenza di quanti molti credono, un regime alimentare molto ferreo.

Perciò non potete certo mangiare quanto e coda volete. Dovete anzi seguire un programma ben preciso, studiato in base a quelli che sono i vostri parametri personali. L’assunzione delle calorie deve avvenire un po’ alla volta per evitare d’ingrassare e allo stesso tempo dovete dedicare la giusta attenzione allo sport.

Cos’è la reverse diet? È efficace?

Cos’è l’ho già spiegato, quello che non ho ancora detto però è come è nata. Dovete sapere che la Reverse diet è nata pensando ai bodybuilder che dopo una competizione dovevano recuperare la loro forma fisica. Però non preoccupatevi, se state pensando di provarla e non siete bodybuilder, potete farlo ugualmente.

Anche perché questo regime alimentare offre un buon vantaggio a tutti coloro che desiderano modificare un po’ il loro regime alimentare accelerando il metabolismo.

Potreste trovare nella reverse diet la soluzione giusta per perdere peso e in modo definitivo, specialmente se avete già provato diversi tipi di diete e non vi hanno aiutato. Il principale effetto benefico della reverse diet è quello di accelerare in poco tempo il metabolismo anche la dove vi è una difficoltà a dimagrire per via di un blocco del calo ponderale.

Oltre a questo primo beneficio ne ha molti altri. Vediamoli:

  • Potete iniziare a perdere peso senza troppe rinunce. Comunque ricordatevi che dovete seguire un piano ben preciso.
  • Grazie alla maggior quantità di calorie assunte si aumenta anche l’energia a disposizione, perciò potete contare su un carburante superiore per poter svolgere tutte le vostre cose.
  • Con la reverse diet andate si a ridurre progressivamente la massa grassa, ma tutto questo senta intaccare in nessun modo quella magra.
  • Fa al caso vostro se avete un metabolismo molto lento perché potete davvero risvegliarlo in questo modo.
Loading...

Come funziona la reverse diet

La reverse diet funziona, però attenzione al fai da te. Non potete seguire questo regime alimentare senza aver chiesto il programma dettagliato a un nutrizionista esperto, in modo tale che sia lui a studiare in base al vostro fisico e le vostre esigenze il progressivo aumento di calorie. Deve infatti studiare il vostro Total Daily Energy Expenditure.

Il fabbisogno calorico deve essere definito in base a dei parametri totalmente personali e capite bene che una dieta su internet non si basa su di voi ma piuttosto fornisce delle indicazioni piuttosto generiche per darvi un’idea su come funziona e cosa dovete aspettarvi.

Perciò non esiste uno schema generico da seguire. L’incremento va programmato introducendo circa 80/100 calorie in più ogni settimana. Devono essere quantificate anche le quantità dei carboidrati, dei grassi e delle proteine, in base al TDEE ma anche alla massa magra. Inizialmente carboidrati e grassi vengono tenuti bassi, poi aumentati un po’ alla volta. Di base i carboidrati non devono essere aumentati più di 20 grammi ogni 2 giorni.

Una volta arrivati al vostro peso ideale a quel punto il nutrizionista realizza per voi una dieta eucalorica, in questo modo vengono preservati i risultati raggiunti.

L’aumento calorico deve essere progressivo, solo così il corpo viene sottoposto a un cambiamento impercettibile ma comunque importante. Il metabolismo infatti inizia a lavorare molto più velocemente e la massa grassa viene trasformata in massa magra.

Ci sono controindicazioni?

Concludo parlandovi delle eventuali controindicazioni della reverse diet. La reverse diet non ha controindicazioni particolari. La più grande è legata a una quantità di calorie assimilata in modo scorretto e ciò accade quando non vi rivolgete a un esperto. L’apporto deve essere graduale e basso, ma soprattutto adeguato alla persona. Lo stesso potreste non ottenere i risultati sperati se non seguite allo stesso tempo anche un corretto schema sportivo.

Se vuoi approfondire l’argomento e saperne di più sulla Reverse Diet ti suggeriamo di guardare il video sottostante, molto esplicativo ed esaustivo:

Evoluzione Collettiva Copyright © 2015-2019. Tutti i diritti riservati.


Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...

Leave a Reply