Oli essenziali: elenco dei migliori e consigli per l’uso

Gli oli essenziali sono sostanze naturali ricavate dalla distillazione di alcune piante. Il liquido che ne viene ricavato è l’essenza del fiore o della foglia. Quando si parla di rimedi olistici subito vengono in mente sia per l’enorme ventaglio di benefici che hanno da offrirci, sia per i molti usi che se ne può fare.

Come vedrete a breve nel paragrafo degli oli essenziali da provare, ognuno ha le proprie fantastiche proprietà. Però dovete fare attenzione ad alcune cose. Prima di tutto comprate solo prodotti di qualità, 100% puri e da negozi affidabili (online o fisici). Purtroppo in commercio ci sono molti prodotti spacciati per oli essenziali ma in realtà sono sostanze chimiche profumate ma nocive.

Il problema degli oli essenziali è che essendo naturali sono da molti reputati privi di effetti collaterali. State attenti a queste false credenze e piuttosto prima di usarli chiedete consiglio a un farmacista, un erborista o un aromaterapeuta per capire le giuste dosi. Eccedere può provocare diversi problemi come fotosensibilizzazione per esempio, sfoghi cutanei etc. La maggior parte delle essenze non possono essere assunte per via orale perché tossiche e le donne incinte di solito non devono usarle.

Cosa sono gli oli essenziali?

Vi ho detto che si ottengono dalla distillazione in corrente di vapore, altre volte anche attraverso la spremitura a freddo o la distillazione a secco. L’essenza viene estratta principalmente da foglie e fiori, ma ci sono alcuni oli essenziali ottenuti dai frutti, dalle radici o dalla scorza. E’ la parte volatile della pianta ed è ampiamente usata in aromaterapia per agire sul corpo, la mente e lo spirito. Vengono diluiti in oli o oleoliti prima dell’uso, difficilmente è consigliato l’uso dell’essenza pura.

Non dovete però confondere gli oli essenziali con gli oli e gli oleoliti. Si tratta di tre prodotti molto diversi. Gli oli sono ottenuti dalla spremitura dei semi o dei noccioli. Basta pensare all’olio di oliva. Gli oleoliti invece vengono ottenuti da parti della pianta lasciati macerare in un olio come può essere quello di oliva o di mandorle.

10 oli essenziali da provare

  1. Olio essenziale di lavanda

    Dalla pianta della lavanda viene ricavata la celebre essenza di cui tutti parlano. L’olio essenziale di lavanda è infatti un buon alleato per il corpo.Vi tornerà utile contro le punture di insetti (generalmente combinato con l’aloe vera), ma anche nei trattamenti che interessano la cura della pelle. Per esempio in caso di psoriasi e acne viene spesso suggerito ed è tutto merito della sua azione antinfiammatoria. Anche in caso di forfora trova molto utilizzo. Calma il cattivo umore, inoltre potete contrastare l’insonnia grazie alla sua diffusione ambientale. Infine, non è una novità che trovi uso per porre sollievo in caso di artrite reumatoide. In questo caso utilizzatelo facendo dei massaggi locali.

  2. Olio essenziale di alloro

    Ecco un altro olio essenziale che potete utilizzare per la cura della vostra persona. Per esempio dell’essenza di alloro è nota la sua azione digestiva, quindi potete utilizzare questo prodotto per uso interno ai fini di contrastare mal di pancia e digestione lenta. Lo dovete abbinare al miele, quindi vi basta anche 1 goccia di olio e un cucchiaio piccolo di miele. Pare indicato come stimolante, in particolare per la memoria e la concentrazione. Tenete presente che un utilizzo smodato porta vari effetti indesiderati, addirittura ha anche un effetto narcotico.

  3. Olio essenziale di bergamotto

    L’olio di bergamotto è un prodotto noto ai più ed è apprezzato per i diversi benefici che è in grado di offrire nei confronti del corpo ma soprattutto della mente. Pensate che trova uso contro l’insonnia, ma anche per combattere l‘ansia e lo stress. L’effetto antisettico che sprigiona è adatto per eliminare i problemi dell’apparato orale, come per esempio l’alitosi. Rientra a pieno titolo anche nei rimedi naturali contro l’acne! Dunque l’essenza di bergamotto è un prodotto che non può mancare nella vostra dispensa.

  4. Olio essenziale di geranio

    Tonico per la circolazione del sangue, antinfiammatorio e astringente. Tuttavia l’olio essenziale di geranio è anche noto per essere un buon insettifugo e cicatrizzante. Per cui, potete impiegarlo sia come rimedio scaccia-zanzare che come alleato in caso di scottature e tagli. Trova impiego anche come prodotto stimolante della memoria e per aumentare la fiducia in se stessi. Ma se dobbiamo citare i suoi usi più frequenti, trova principalmente impiego contro il mal di gola.

  5. Olio essenziale di gelsomino

    Quando utilizzate un olio essenziale, potete acquisire i suoi effetti benefici in molti modi. Nell’ultimo paragrafo di questo articolo vi spiego come. Proprio per i molteplici usi ed effetti di un olio occorre sempre averne più di uno in casa, in questo modo potete avere a disposizione un piccolo repertorio di essenze da usare quando ne avete bisogno. Adesso vediamo l’olio essenziale di gelsomino, questo se utilizzato a dovere (senza abusare e rispettandone la posologia che vi ha indicato lo specialista) è utile contro alcuni disturbi del corpo come per esempio i dolori mestruali. Tra gli altri effetti però vi è anche la sua capacità di aumentare la vostra autostima e ridurre lo stress. E’ anche un valido anti-rughe e noto afrodisiaco. Insomma, trova uso in moltissimi modi. Ricordatevi che è uno di quegli oli adatto solo per uso esterno.

  6. Olio essenziale di camomilla

    Non è solo uno dei più apprezzati, ma anche uno degli oli essenziali più venduti. Infatti l’essenza di camomilla è antisettica e antibatterica. Ma offre anche un effetto antispasmodico e disinfettante. Lenitiva per la pelle, trova uso nei trattamenti che riguardano pelle secca e dermatiti. L’effetto antinfiammatorio calma mal di gola e dolori muscolari e mal di testa. In pratica è un olio tutto fare. Proprio come la tisana di camomilla, anche l’essenza è utile in caso di insonnia. Potete usarla attraverso la diffusione ambientale oppure mettetene un paio di gocce in un batuffolo di cotone e posizionatelo sotto il cuscino, il suo aroma vi accompagnerà per tutta la notte.

    Loading...
  7. Olio essenziale di limone

    Il limone in qualunque sua forma è utile all’uomo. Infatti anche il suo olio essenziale trova spazio in molte occasioni. Anzi tutto è noto come antinfiammatorio e antiossidante, ma offre pure altri effetti interessanti. Per esempio è un buon depurativo e purificante. Ovvero pulisce il sangue eliminando le tossine e distrugge le impurità della pelle. Noto contro lo stress, ma anche per lenire alcuni disturbi correlati ai malanni influenzali. Anche come olio per massaggi si dimostra un buon alleato, vi basta pensare che è buono contro i reumatismi e i mal di schiena.

  8. Olio essenziale di rosa mosqueta

    Ha un buon effetto cicatrizzante, inoltre è indicato contro acne e smagliature. Le sue capacità antiossidanti fanno molto bene all’intero organismo, trova infatti utilizzo per la pelle ma anche per le vie respiratorie attraverso l’inalazione dei suffumigi. Rinforza i capelli e ne aumenta la lucentezza. È quindi un altro olio importante e consigliato dai maggiori esperti del settore.

  9. Olio essenziale di cannella

    Ottimo come olio da massaggio, utile nella diffusione ambientale e perfetto per i suffumigi viste le sue virtù espettoranti. Stiamo parlando dell’olio essenziale di cannella. Ma come lo potete impiegare?  Sappiate per esempio che è un tonico per la mente, può anche aumentare il coraggio ed è un noto carminativo. Lo potete utilizzare infatti contro la formazione del gas intestinale e se avete problemi di digestione lenta. Aumenta in più la circolazione sanguigna ed è appunto apprezzato come afrodisiaco.

  10. Olio essenziale di tea tree

    Anche questo olio è un ottimo espettorante, perciò contro tosse e raffreddore non dimenticatevi che potete usare tale essenza per trovare supporto. Apprezzato come antibiotico, agisce anche da rimedio contro le micosi, specialmente quelle delle unghie. La sua inalazione aumenta la vostra capacità di attenzione. Proprio come l’olio essenziale di lavanda trova uso anche in caso di punture d’insetti. Infine contro mal di denti e gengiviti ancora una volta il tea tree oil vi tornerà utile.

Come usare gli oli essenziali

Potete utilizzare gli oli essenziali in molti modi differenti. Vi suggerisco di sceglierli in base ai benefici che volete ottenere. Ricordatevi che la posologia dovrebbe esservi consigliata da un esperto proprio in vista degli effetti collaterali che possono avere queste sostanze.

  • Essenza pura sulla pelle: sono pochi gli oli che possono essere utilizzati puri sulla pelle, come il tea tree per esempio, utile in caso di micosi alle unghie. Bastano davvero poche gocce per vedere i risultati. Tanti oli possono provocare ipersensibilità sulla cute se utilizzati puri, perciò salvo diverse indicazioni da un esperto, usateli diluiti.
  • Essenza diluita sulla pelle: gli oli essenziali non si diluiscono in acqua ma solo in altri oli. Per esempio nell’olio di mandorle dolci o nell’olio di oliva. Questo rimedio è perfetto se volete trattare un’ampia zona o usare gli effetti positivi delle essenze durante un bel massaggio.
  • Suffumigi: potete inalarne il profumo direttamente dalla boccetta per un paio di secondi oppure, attraverso i suffumigi. Mettete una pentola d’acqua a bollire sul fuoco. Quando bolle toglietela dal fuoco e aggiugete due o tre gocce di essenza e inalate i vapori arricchiti fino a quando non finiscono. E’ un trattamento perfetto per le vie respiratorie per esempio.
  • Diluiti in shampoo, maschere e creme: potete prendere uno shampoo, una crema o una maschera per il viso o i capelli e aggiungere una o due gocce di essenza così da sfruttarne le proprietà benefiche.Per esempio l’essenza di limone è utile in caso di pelle grassa e una bella maschera con crema neutra e questo olio essenziale è un rimedio naturale eccellente.
  • Diffusori ambientali: il metodo più semplice per usare gli oli essenziali è attraverso i diffusori ambientali. In base all’ampiezza della stanza potete usare dalle 3 alle 15 gocce di essenza diluita in acqua. Potete metterle sul termosifone oppure all’interno di un diffusore con sotto la candela.
  • Spray: se desiderate vaporizzare l’essenza potete metterlo in uno spray ambientale. E’ utile per esempio se state preparando un composto a base di olio essenziale di citronella contro gli insetti.
  • Per via interna: come dicevo, sono pochi gli oli essenziali che potete usare per via interna e deve essere scritto chiaramente sulla confezione che potete farne questo utilizzo. Ancora un volta mi raccomando, comprateli puri al 100% e usateli in quantità moderate. Vengono usati per esempio per realizzare collutori, dentifrici, ma anche per arricchire le vostre ricette.

Olio Frankincense contro il cancro

Recentemente sono state portate avanti alcune ricerche per quanto riguarda l’uso degli oli essenziali contro il cancro. Gli scienziati infatti hanno iniziato a riconoscere il potere di alcune essenze e sembra che possono intervenire cancro l’espandersi del cancro. Alcuni dei più famosi oli essenziali come per esempio la menta, il limone, lo zenzero, la lavanda etc possiedono una potenza antibatterica enorme e possono contribuire nella lotta contro il cancro.

Ovviamente per avere buoni effetti benefici occorre prima di tutto scegliere oli essenziali di alta quantità. Quelli diluiti con additivi o prodotti sinteticamente non vanno bene. Scegliete quindi oli essenziali diluiti al 100%.

Uno dei migliori oli essenziali anti-cancro sembra essere l’essenza Frankincense. Secondo Suhail questo incenso separa il nucleo dal corpo della cellula cancerogena e chiude il nucleo, così da non permettere la riproduzione. L’efficacia di questo olio è dovuta dalla presenza dei monoterpeni, componenti che appunto hanno come effetto benefico quello di sradicare le cellule cancerogene sia all’inizio che quando è progredito.

Secondo un altro studio condotto dalla Industrial Crops and Products, pure l’olio di camomilla grazie alle proprietà antiossidanti è di aiuto per combattere il cancro.

Evoluzione Collettiva Copyright © 2015-2019. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...

Leave a Reply