Il Salto – La psicologia del risveglio spirituale

L’esperienza del risveglio è riservata solo ai saggi orientali? Non necessariamente, come spiega Il Salto, tra i più interessanti libri sulla spiritualità editi negli ultimi anni. Considerato tra le personalità più influenti nel campo della spiritualità, il suo autore, Steve Taylor, sostiene che l’accesso a uno stato di benessere e pienezza interiore – comunemente associato ad artisti e praticanti spirituali – possa coinvolgere anche l’”uomo della strada”: ovvero, ciascuno di noi.

Il libro ha avuto un grande successo negli Stati Uniti dove è entrato a far parte di una collana curata da Echkhart Tolle, autore de Il Potere di Adesso: una Guida all’Illuminazione Spirituale, e Un Nuovo Mondo: Riscoprire lo Scopo della Propria Vita, bestseller tradotti in decine di lingue.

Di cosa parla più nel dettaglio? A questo link puoi trovare un estratto del libro con la prefazione di Echkhart Tolle.

L’esperienza del risveglio

Tolle spiega come l’essere umano sia caratterizzato da una doppia identità. Il primo aspetto è quello dell’umano, ovvero il sé condizionato formato da corpo e mente, condizionati appunto dalla genetica e dai fattori ambientali. Il secondo è ‘essere, ovvero l’essenza incondizionata, indipendente dal tempo e dallo spazio. A dispetto delle apparenze, le due entità non sono separate, proprio come le onde del mare, collegate alle altre onde e increspature dell’acqua. E ancora, i raggi del sole che restano sempre connessi alla propria origine.

Loading...

Queste immagini suggestive aiutano a descrivere la natura inafferrabile della fonte universale della vita, da cui è emanata la coscienza. Questo fenomeno interessa l’intero cosmo e si svolge incessantemente, pervadendo la nostra dimensione spaziotemporale. L’intelligenza guida l’evoluzione dell’universo fisico, o meglio di ciò che percepiamo come tale.

Secondo Steve Taylor, l’evoluzione ha un senso e uno scopo che sono tuttavia al di là della nostra immaginazione. Questa spinta evolutiva si manifesta nella crescita della coscienza, ovvero nell’aumento di consapevolezza dell’universo. Qual è lo scopo della vita umana? Quello di allinearsi allo scopo universale, facendo uno scatto evolutivo che porti alla consapevolezza.

La crisi come opportunità

Il Salto descrive il fenomeno del risveglio della coscienza come una “disidentificazione del pensiero”: in altre parole, come una nuova dimensione in cui è possibile usare il pensiero anziché essere usati da esso. Presenza, consapevolezza, risveglio: con questi termini si identifica un’esperienza attraverso la quale la coscienza incondizionata comincia a sorgere, trascendendo la personalità condizionata.

Il libro propone numerosi esempi di persone che hanno vissuto questa esperienza che travalica il pensiero discorsivo e i concetti. All’origine spesso c’è una crisi profonda o un tumulto psicologico che causa disorientamento, da cui deriva un risveglio graduale della coscienza.

L’umanità, attualmente dominata dalle coscienze non risvegliate ed egocentriche, si prepara ad affrontare grandi sfide collettive: il cambiamento sarà catalizzato dalla crisi e dal tumulto che stiamo vivendo. Come spiega Steve Taylor, le sfide sono la linfa vitale dell’evoluzione e il risveglio risiede lontano dalla nostra zona di comfort. Ogni ostacolo, in quest’ottica, diventa un’opportunità per il risveglio e un portale che può condurre gradualmente alla felicità e alla realizzazione. A patto, naturalmente, di cambiare la propria visione e il modo in cui ci rapportiamo a ciò che accade.

Evoluzione Collettiva Copyright © 2015-2019. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...

Leave a Reply