Come riconoscere e difendersi dai manipolatori

Tutti noi nella nostra vita abbiamo un amico o un familiare che cerca di controllarci. Lo fanno spesso anche senza farci caso e delle volte siamo i primi a non farci caso perché le tecniche possono essere davvero sottili. Quindi chi siamo e cosa facciamo deve dipendere da loro, almeno secondo il loro punto di vista. Può essere un fratello, un genitore etc. I manipolatori sono molti bravi in questo, a volte lo fanno sfogandosi, altre volte invece usano i sensi di colpa, le emozioni e altre tattiche per costringerci a fare ciò che vogliono loro.

Ma ci sono diversi modi per disarmare un manipolatore, buttarlo fuori dalla nostra vita o semplicemente non fargli risucchiare le nostre energie! Oggi vediamo 4 modi per difendersi da queste situazioni, le quali non sono affatto piacevoli quando vissute in prima persona.

4 consigli per innalzare le barriere contro i manipolatori

  1. Riconoscere il problema

    Il primo passo, a volte, è il più difficile! Può essere faticoso identificare le caratteristiche dei manipolatori. Molto spesso i loro bisogni e le loro esigenze vengono prima di qualsiasi cosa o persona, si aspettano che tutti siano a loro disposizione, e spesso hanno varie “crisi” che richiedono subito il nostro intervento. Riconosci in questo atteggiamento qualcuno che fa parte della tua vita?

  2. Fai loro qualche domanda

    Le persone manipolatrici sono molto esigenti. Acquistano potere esercitando il controllo sugli altri, ma facendo loro delle domande gli togli un po’ di quel controllo che tentano di esercitare su di te. Potresti chiedergli quale vantaggio o beneficio hanno nel fare quello che fanno, perché non riescono a pensare a loro, piuttosto che controllare gli altri oppure se si rendono conto di quello che fanno. Quando fai loro delle domande, riesci a far luce e a capire meglio quali sono i loro secondi fini. In più un manipolatore può anche sentirsi messo alle strette e cercare di cambiare un po’, però non è facile che questo accada.

  3. Dire di no!

    Questo è lo strumento più grande! Dire semplicemente di no. Non è esattamente per il solo scopo di non aiutare un manipolatore, ma di vedere invece qual è la sua reazione. Và fuori di testa? Fà la vittima? Chiama i tuoi amici e la tua famiglia? Parla male di te? Ti toglie il saluto o smette di parlarti? La sua reazione ti darà tante risposte. Non tutte le persone infatti sono uguali, quindi le reazioni cambiano altrettanto.

  4. Prenditi i tuoi tempi

    A volte dire semplicemente di no non è possibile. Puoi invece utilizzare il tempo a tuo vantaggio. Se conosci qualcuno che ti sta manipolando e cerca di costringerti a fare quello che vuole, digli semplicemente: “Ehi, fammici pensare su un attimo. Ti dico qualcosa il prima possibile.” Questo ti permetterà di prenderti del tempo e di avere di nuovo in mano il tuo potere.

Loading...

Con il tempo avrai modo di parlare con altre persone e anche il tuo manipolatore potrà rifletterci su e magari potrà capire anche il motivo della tua reazione e ritornare sui suoi passi.

Come riconoscere le persone manipolatrici? 5 cose da sapere!

É bene fare una premessa dicendo subito che esiste manipolatore e manipolatore. Ovvero ci sono quelli bravi e altri che sembrano essere andati addirittura all’università della manipolazione. Prima di sapere perciò come difenderti da loro, devi imparare a riconoscerli!

Ovviamente quando hai a che fare con queste figure da un po’ di tempo, impari subito a capire chi sono e a gestire il rapporto con loro.  Cosa devi sapere invece quando sei manipolato ma ancora non ti sei accorto di niente? Insomma, non vorresti capire bene la situazione e uscirne? Ecco dei consigli per capire chi sono i manipolatori.

  1. Ti confondono le idee

    Una persona manipolatrice è intelligente e vive per influenzare gli altri. Infatti è disposta a tutto per arrivare ai propri fini, anche a camminarti sulla testa se necessario. Ti confondono e ti fanno passare anche per un bugiardo con amici o parenti.

  2. Non amano la parola “no”

    Facci caso, un manipolatore è allergico o intollerante al no, spesso anche al “ci devo pensare“. Ti conviene dare loro pane per i suoi denti, quindi fai finta di detestare le cose se non sono fatte come le vuoi tu. In pratica devi fingerti a tua volta un manipolatore. Solitamente funziona, altrimenti ti conviene usare altre tecniche o addirittura prendere le distanze dalla persona se puoi.

  3. Cercano di metterti contro gli altri

    Per esempio se la tua fidanzata è una manipolatrice DOC e allo stesso tempo non gli piace tua madre, puoi stare sicuro che farà di tutto per portarti dalla sua parte. La conseguenza è che tu allontanerai quella persona dalla tua vita e in questi casi si parla della mamma. Tali situazioni sono molto comuni, ci sono amicizie di una vita giunte al termine proprio per questo motivo.

  4. Sono bugiardi

    Da quando mettono piede la mattina fuori dal letto, a quando vanno a dormire i manipolatori pensano solo a una cosa. Sfruttare gli altri per i loro fini. Infatti non si vergognano a creare ragnatele di bugie, in alcuni casi sono così bravi che quasi ci credono anche loro.

  5. Sono lunatici

    Spesso un manipolatore oltre a dire menzogne (anche belle grandi) ha una certa tendenza a essere lunatico. Naturalmente questo è uno dei primi aspetti che gioca a tuo favore. Il motivo è semplice, sai come riconoscerlo. Consideralo pure una sorta di indizio, però fai attenzione! Il mondo è ricco di persone lunatiche e non sono tutte chiaramente manipolatrici allo stesso tempo. Tuttavia, tale aspetto abbinato ad altri tratti ti può portare sulla strada giusta.

Presta sempre attenzione a tutto questo, non è bello vivere la propria vita con persone che cercano di manipolarti per portarti a fare quello che vogliono loro e non tu.

Evoluzione Collettiva Copyright © 2015-2018. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Potrebbe Interessarti

Loading...

Potrebbe Interessarti

#manipolazione #consapevolezza #crescitapersonale #evoluzionecollettiva
212 Condivisioni

Leave a Reply