La Teoria della Segnatura: come curare gli organi con cibi simili

La Segnatura Rerorum (Firma delle Cose) è un’antica e profonda saggezza che sta venendo censurata di proposito. Essa afferma che tutti i tipi di frutta e verdura seguono un modello che rispecchia gli organi del corpo umano: a seconda dell’organo, la frutta/verdura corrispondente apporterà significativi benefici.

Avete mai notato che alcuni cibi hanno la stessa forma dei nostri organi? Sapete che si possono curare gli organi con cibi che gli somigliano?

Il fatto che nella natura e nei cibi che mangiamo siano contenuti principi attivi contro le malattie o strategie utili per prevenirli è testimoniato anche da una curiosità: in alcuni casi è possibile curare gli organi con cibi che gli assomigliano. Spesso questi cibi possiedono proprietà specifiche in grado di curare proprio quegli organi dalla simile.

Come funziona la Teoria della Segnatura

La dottrina denominata Signatura Rerorum, ovvero “firma delle cose“, ha alla base la convinzione che tutto quello che è presente in natura sia ad uso e consumo dell’uomo, e per questo motivo si narra che Dio per aiutarlo a riconoscere facilmente cosa usare e per cosa usarlo, lasciò una firma, un segno su ogni cosa, facilmente riconoscibile e di immediata riconducibilità all’organo del corpo umano.

La scienza moderna conferma che questa antica dottrina è sorprendentemente accurata. Perché questa conoscenza fondamentale viene lasciata in sordina?

Già nell’antica Cina furono riconosciute queste “firme” infatti vi era una classificazione secondo la quale il colore e il sapore delle piante corrispondesse all’organo che andavano a curare:

  • Giallo e dolce = milza
  • Rosso e amaro = cuore
  • Verde e acido = fegato
  • Nero e salato = polmoni

Ippocrate disse: “Fa che il cibo sia la tua medicina e che la tua medicina sia il tuo cibo”. Si dà il caso che molti cibi naturali siano molto simili ad alcuni organi interni e parti del nostro corpo! Negli insegnamenti occulti, (occulto significa semplicemente ciò che è nascosto), questo è ben noto. Tuttavia, nella società di oggi e nell’industria medica, ciò che mangiamo, nella stragrande maggioranza dei casi, è ignorato come colpevole della malattia o come catalizzatore per la salute e la longevità.

Segui i nostri consigli su Salute e Benessere. Metti un Like 🙂

Qui di seguito sono elencati 10 cibi che assomigliano ad alcune parti del nostro corpo:

  1. Pompelmo – Senopompelmo-senoIl pompelmo, le arance e altri agrumi assomigliano alle ghiandole mammarie femminili e hanno lo straordinario “potere” di aiutano il movimento della linfa all’interno e all’esterno del seno. Secondo il Dott Moulavi, il pompelmo contiene delle sostanze chiamate limonoidi, in grado di inibire lo sviluppo del cancro nelle cellule del seno umano.
  2. Noce – Cervellonoce-cervelloLe noci hanno un’incredibile somiglianza con il cervello umano e sono state riconosciute come uno degli alimenti indispensabili per il nostro cervello. Le noci sono una buona fonte di omega-3 e hanno più antiossidanti, acido folico (vitamina B9) e vitamina E di qualsiasi altra frutta secca. Per l’assorbimento ottimale dei nutrienti, è importante immergere e/o risciacquare le noci per rimuovere i fitati e attivare gli enzimi.
  3. Carota – Occhiocarota-occhioAffettando una carota potrai facilmente notare la straordinaria somiglianza che ha con l’occhio umano, ha addirittura le stesse linee di irradiamento che sembrano proprio come la pupilla e l’iride! Il Beta-carotene (che dà alle carote il loro vivace colore arancione) aiuta a mantenere la vista in buona salute, protegge contro la degenerazione maculare e lo sviluppo della cataratta.
  4. Sedano – Osso
    sedano-ossoUn gambo di sedano assomiglia ad un osso e non è un caso che il sedano sia di straordinario aiuto al mantenimento della salute delle ossa stesse. Il sedano contiene silicio, che è parte di ciò che dà forza alle ossa. Ecco un fatto sorprendente: le ossa sono composte per il 23% di sodio e il sedano contiene il 23% di sodio.
  5. Pomodoro – Cuore
    pomodoro-cuoreI pomodori assomigliano al cuore più di qualsiasi altra verdura o frutta, e sono ricchi di licopene, un potente antiossidante, conosciuto per essere un vero e proprio “alimento” per il cuore e il sangue. Il consumo di licopene ha dimostrato di contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiache. I pomodori sono anche una grande fonte di vitamina C che è cruciale per la salute del cuore!
  6. Fungo – Orecchio
    fungo-orecchioUn fungo affettato ha la forma e la somiglianza ad un orecchio umano, e i funghi sono appunto conosciuti per essere molto validi per la salute dell’orecchio. Sono ricchi di vitamina D, essenziale per prevenire la perdita dell’udito.
  7. Avocado – Uteroavocado-uteroL’avocado, straordinario frutto esotico, ha la stessa forma dell’utero, è indicato come bilanciamento ormonale e per prevenire il cancro della cervice uterina (o collo dell’utero). Sapete un’altra cosa? Così come ci vogliono esattamente 9 mesi affinché un bambino sviluppi completamente nel grembo materno, ci vogliono esattamente 9 mesi affinché un avocado si trasformi e cresca da fiore a frutto maturo!
  8.  Zenzero – Stomacoginger-stomacoLo zenzero assomiglia molto allo stomaco e aiuta la digestione. E’ stato usato per secoli come rimedio naturale per la salute dello stomaco. Il gingerolo, l’ingrediente che dà allo zenzero il suo profumo e il suo sapore forte, è elencato nel database USDA delle sostanze fitochimiche che hanno la capacità di prevenire la nausea e il vomito.
  9. Uva – Polmoniuva-polmoniL’uva, soprattutto la famiglia dell’uva Concordia, assomiglia agli alveoli polmonari. Gli alveoli dei polmoni permettono il passaggio dell’ossigeno dai polmoni al sangue. Una dieta ricca di uva fresca ha dimostrato essere di grande aiuto nel ridurre il rischio di cancro ai polmoni. I semi dell’uva contengono anche una sostanza chiamata proanthocyanidin, una classe di polifenoli, in grado di ridurre la gravità dei sintomi allergici dell’asma.
  10. Patata dolce – Pancreaspatata-dolce-pancreas
    La patata dolce ha una sorprendente somiglianza con il pancreas, ed è in grado di aiutare il pancreas a fare il suo lavoro, contribuendo a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue. Le patate dolci hanno naturalmente un alto contenuto di vitamina B6, è gli studi hanno dimostrato che inibisce la crescita del cancro pancreatico.

Se ti interessa approfondire l’argomento o ne vuoi sapere di più, puoi leggere e studiare  la “Dottrina delle Firme” o la “Teoria delle Segnature”. E’ lo studio della relazione tra erbe, frutta e verdura, e come essi interagiscono e sono strettamente collegati agli organi interni e alle parti del nostro corpo!

Evoluzione Collettiva Copyright © 2015. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...

Leave a Reply