Polmoni dei fumatori, rimedi naturali per pulirli e tornare a stare meglio!

I polmoni dei fumatori devono essere puliti. Prima di tutto perché stiamo parlando dell’organo più grande nel sistema respiratorio. Situato nel torace e protetto dalla gabbia toracica, i polmoni ci aiutano respirare circa 20.000 volte al giorno. Il sistema respiratorio è costantemente al lavoro! Il fumo, così come varie sostanze irritanti, le polvere, i funghi e le muffe, li vanno a danneggiare e possono portare nel medio e lungo periodo ad una serie di problemi come irritazioni alla gola, bronchite, asma e persino il cancro ai polmoni.

E’ molto importante se siete stati esposti per lunghi periodi a queste sostanze irritanti intervenire. Esistono diversi rimedi naturali per pulirli. In realtà sono eccellenti anche se vuoi “solo” migliorare le prestazioni dei tuoi polmoni e di tutto il sistema respiratorio in generale.

Fumo di sigaretta, ecco perché i polmoni dei fumatori devono essere puliti

Una cosa che oggi non manca è l’informazione. Sapete bene quali sono i danni che provoca fumare, vero? Gli effetti del tabagismo sulla salute sono deleteri e viene oggi considerata una delle principali cause di mortalità evitabile. Le patologie principalmente attribuibili al fumo di sigaretta sono quelle a carico del sistema respiratorio e quello cardio circolatorio. Può provocare:

  • Cancro ai polmoni
  • Tosse continua
  • Bronchite respiratoria
  • Pomonite interstiziale desquamativa
  • Tubercolosi
  • Colesterolo più alto
  • Rischio di ictus e infarto
  • Danni al sistema riproduttivo
  • Problemi alla palle

E’ possibile pulire i polmoni e ridurre o eliminare i rischi del tabagismo?

In realtà si e, prima ancora di pensare ai rimedi naturali, dovete semplicemente smettere di fumare. E’ difficile è vero, ma esistono tante tecniche che possono supportarvi. Parlatene con il vostro dottore in modo che possa eventualmente indicarvi una buona terapia, però tantissime persone ci riescono da sole. Molti per esempio iniziano a fare yoga o meditazione per mantenere il controllo della propria vita e della propria mente, tanti altri invece trovano utile l’agopuntura. Non importa in questo caso come smettete, importa che lo fate.

Secondo gli esperti già dopo 8 ore dall’interruzione di assunzione di tabacco, si vengono risultati. Dopo 8 ore infatti il livello del monossido di carbonio all’interno del sangue torna a livelli normali. Dopo 24 ore c’è l’espulsione di muco e catrame. Dopo 2 giorni la nicotina viene eliminata dal sangue. Potete vedere già che bastano due soli giorni per iniziare a vedere dei miglioramenti. Passate le 48 ore senza fumare riacquisite anche il senso di gusto e olfatto.

Dopo una settimana la capacità polmonare aumenta, dopo due settimane pelle e capelli tornano a un colore normale. Dopo già tre mesi sotto sforzo fisico siete più resistenti e la tosse diminuisce. Basta solo un anno per vedere dimezzato il rischio di malattie cardiache e dopo 5 anni i problemi di ictus, cancro a varie parti del corpo. Dopo 10 anni il rischio di tumore ai polmoni è uguale a quello di una persona che non ha mai fumato.

Come possono i rimedi naturali pulire i polmoni dei fumatori?

Le erbe, in generale, supportano il sistema polmonare e compiono il loro “lavoro” offrendo uno o più dei seguenti benefici:

  • Azione espettorante, per rompere ed espellere la congestione del torace.
  • Azione lenitiva, per le vie nasali e respiratorie irritate.
  • Azione rilassante, per i muscoli vicino all’apparato respiratorio superiore che sedano la tosse.
  • Azione calmante, nel momento del rilascio di istamine.
  • Azione protettiva, per la lotta contro gli organismi nocivi che possono produrre problemi respiratori superiori.
  • Come fonte di antiossidanti, riducendo l’arrossamento e il danno ossidativo.

Rimedi naturali per pulire i polmoni dei fumatori

Osha 

L’Osha è un’erba nativa che cresce nelle zone delle Rocky Mountain, in Colorado, USA, e storicamente è stata utilizzata dai nativi americani come supporto respiratorio. Le radici di questa pianta contengono la Canfora e altri composti che ne fanno una delle migliori erbe in America, come supporto ai polmoni. Uno dei principali vantaggi della radice di Osha è che aiuta ad aumentare la circolazione all’interno dei polmoni, facilita la respirazione e aiuta a calmare le irritazioni respiratorie.

Eucalipto

2-eucalipto

Originaria dell’Australia, la pianta di Eucalipto non è utile solo ai piccoli orsi Koala! Gli aborigeni, i tedeschi e gli americani hanno tutti usato l’aroma rinfrescante dell’Eucalipto per promuovere la salute respiratoria e lenire l’irritazione della gola. L’Eucalipto è un ingrediente comune all’interno di sciroppi e pastiglie per la tosse, e la sua efficacia è dovuta a un composto chiamato Cineolo. Il Cineolo ha numerosi benefici: è un espettorante, lenisce la tosse e i passaggi del seno irritato, e combatte la congestione. Come bonus aggiuntivo, poiché l’eucalipto contiene antiossidanti, supporta il sistema immunitario durante una malattia.

Polmonaria

3-polmonaria

La Polmonaria è una pianta che appartiene alla famiglia delle Boraginaceae e la sua crescita è effettivamente simile al tessuto polmonare. È la specie forse più diffusa in Europa, chiamata “officinalis” da Carlo Linneo, in quanto usata nelle farmacie dell’epoca nella cura della tosse e delle malattie del petto, forse per la sua dura pelosità (effetto espettorante). Già fin dal 1600, questa pianta veniva utilizzata per promuovere la salute dei polmoni e delle vie respiratorie ed eliminare la congestione. La Polmonaria contiene anche altri composti che sono potentemente efficaci contro gli organismi nocivi che influiscono sulla salute respiratoria

Loading...

Origano

Origano Sebbene l’Origano contenga le vitamine e le sostanze nutrienti richieste dal sistema immunitario, i suoi principali vantaggi sono dovuti al suo contenuto di Carvacrolo e Acido Rosmarinico. Entrambi i composti sono naturali decongestionanti e riduttori di istamina che creano benefici diretti e positivi sul flusso d’aria nel passaggio nasale e nelle vie respiratorie. L’Origano ha talmente tanti benefici per la salute, che ognuno di noi dovrebbe avere una bottiglia di Olio di Origano Biologico nella propria dispensa dei medicinali di casa.

Piantaggine

5-piantaggine

La foglia di Piantaggine è stata usata per centinaia di anni per alleviare la tosse e lenire le mucose irritate. Studi Clinici hanno dimostrato che ha enormi benefici contro la tosse, il raffreddore e i polmoni irritati. Con benefici anti-infiammatori e immunitari, la foglia di Piantaggine ha un ulteriore qualità, in quanto essa può aiutare ad alleviare la tosse secca che causa poi la produzione di muco nei polmoni.

Inula

6-inula

Greci, Romani, Cinesi e Indiani hanno citato l’Inula come ottimo supporto respiratorio e, dal 1800 sono state prodotte dalla radice dell’Inula gocce per la tosse. Il motivo? L’Inula ha un effetto rilassante sui muscoli tracheali lisci. Ci sono due composti attivi nella radice Inula che forniscono l’effetto benefico, la Inulina, che lenisce il passaggio bronchiale e l’Alantolactone, un espettorante con azione anti-tosse.

Lobelia

7-lobelia

Lo sapevate che i cavalli, ai quali viene data la Lobelia, sono in grado di respirare più profondamente? I suoi benefici non sono limitati alle sole persone. Si pensa che la Lobelia sia uno dei più preziosi rimedi a base di erbe in esistenza. La Lobelia contiene un alcaloide noto come Lobelina, che assottiglia il muco e ferma la congestione.

Inoltre la Lobelia stimola le ghiandole surrenali a rilasciare epinefrina e questo permette di rilassare le vie respiratorie e favorire una respirazione più facile. Poiché la Lobelia aiuta a rilassare i muscoli lisci, è inclusa in molti rimedi di tosse e raffreddore. La Lobelia dovrebbe essere parte del protocollo di supporto respiratorio di tutti!

Chaparral

8-chaparral

Chaparral, pianta originaria del sud-ovest, è stata apprezzata dai nativi americani per disintossicare i polmoni e aiutare il sistema respiratorio. Chaparral contiene potenti antiossidanti che resistono all’irritazione e l’NDGA, antiossidante noto per la lotta contro la risposta di istamina.

Chaparral è anche un’erba che combatte gli organismi nocivi. I benefici del Chaparral sono più efficaci in un’estrazione di tintura e il tè di Chaparral è in grado di supportare i problemi respiratori favorendo un’azione espettorante per eliminare il muco dalle vie aeree.

Menta Piperita

9-menta-piperita

La Menta Piperita e l’Olio di Menta Piperita, contengono Mentolo, un ingrediente lenitivo conosciuto per rilassare la muscolatura liscia delle vie respiratorie e indurre una respirazione libera. Associato all’effetto antistaminico della Menta Piperita, il Mentolo è un fantastico decongestionante. Molte persone applicano balsami terapeutici nel petto e altre sostanze inalanti che contengono Mentolo per aiutare a rompere la congestione. Inoltre, la Menta Piperita è un antiossidante e combatte gli organismi nocivi.

Conclusioni

Tutte le erbe di cui sopra sono disponibili in varie forme, come supplementi nutrizionali e in miscele di tè. Inoltre, molte persone crescono queste erbe nel loro giardino e le utilizzano come cibo. Non è una cattiva idea! Potresti coltivare tu stesso queste erbe e averle a disposizione in ogni momento, inoltre, sapresti che la loro origine è biologica, non contengono pesticidi, è eticamente corretto e saresti sicuro di dargli acqua pulita. Naturalmente, sarà necessario imparare a determinare il dosaggio appropriato che fa al caso tuo, perché ogni problema alle vie respiratorie è differente l’uno dall’altro.

Ti è già capitato di utilizzare una di queste erbe sopra descritte per i tuoi problemi alle vie respiratorie o anche solo per aiutare il tuo apparato respiratorio? Se sì, quali vantaggi hai riscontrato? Se ti va, condividi la tua esperienza con noi!!

Evoluzione Collettiva Copyright © 2015-2018. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Potrebbe Interessarti

Loading...

Potrebbe Interessarti

927 Condivisioni

Leave a Reply