Come affrontare la morte: 9 pensieri positivi

Morte e rinascita, è questa la coppia; la vita va oltre, include entrambe.

 Davanti agli occhi mi scorrono intere scene della mia vita.
 Il mio intuito finalmente associa, connette, vede, e i pezzi del puzzle si riunificano.
 Sento che sto per partire per un grande viaggio, che sto vivendo in un mondo onirico, che il mio sogno sta per diventare realtà.

È questo che si prova quando la morte è vicina. Non ne viviamo una sola, quella fisica; prima di quell’esperienza suprema sperimentiamo tante altre morti, alcune simboliche, altre emotive, altre ancora nelle relazioni – e chissà, forse tutte servono per prepararci a quell’unico grande salto attraverso cui ci ricongiungeremo all’infinito.

Non che da vivi non lo siamo, ma bisogna dire che lo percepiamo meno; è proprio per questo che in una certa misura noi cerchiamo la morte. Per riunirci all’infinito, per tornare al punto zero, per connettere l’alfa e l’omega di tutto ciò che siamo e che abbiamo fatto.

Emotivamente moriamo spesso; culturalmente anche; psicologicamente corriamo il rischio di continuo, ma tante persone nemmeno se ne accorgono. Mentre la morte di alcuni rapporti sembra spaventare… a morte!

L’allontanamento dalla famiglia di origine, la fine di una storia d’amore, la separazione da un marito o da una moglie, dei cambiamenti nelle amicizie: tutti fatti decisamente naturali, normali, quasi ovvi direi, a cui però molte persone sembrano voler resistere, in una lotta contro la vita che ovviamente vincerà sempre, e che lascerà vane le speranze dei poveri illusi.

Loading...

9 pensieri positivi che ti aiutano ad affrontare la morte

  1. La morte fa parte della vita, che è eterna, infinita e perfetta. E’ importante perciò non temere la morte come qualcosa che mette fine alla vita ma piuttosto accettarlo come un suo normale proseguimento.
  2. La morte è come la potatura degli alberi: serve a farli fiorire e fruttificare al massimo e al meglio. Pensiamo poi alla ciclicità della natura a come tutto esiste, muore, rinasce.
  3. Più mi lascio andare alla morte, più avrò la benedizione di scoprire le parti della mia identità destinate a non morire mai.
  4. La morte ama me e la vita, più di quanto io stessa sia in grado di fare e capire.
  5. La morte arriva quando il disegno è compiuto, non un minuto prima, né uno dopo. Perciò è inutile temerla o pensare che arrivi nel bel mezzo dei periodi migliori della vita.
  6. La morte mi ferisce nella misura in cui la mia anima è dis-integrata; se è integra, risulta una transizione, volendo anche eccitante, interessante, benvenuta.
  7. Solo passando per la morte noi facciamo esperienza della rinascita, conoscendo altri livelli di esistenza e le leggi che regolano la natura.
  8. Accolgo la morte con pace e amore, curiosa/o di scoprire dove il suo mistero mi condurrà.
  9. Attraversare la morte col cuore aperto mi rende bella/o, luminosa/o e saggia/o. Accettala come parte della crescita e non come un ostacolo a essa.

Come potete vedere questi nove suggerimenti vi aiutano ad affrontare la morte come concetto associato anche alla fine di periodi della vita, la morte emotiva, quella spirituale etc.  Quando ti accorgi di non riuscire a scendere a patti con la morte, al di là del fatto che si tratti di faccende sentimentali, lavorative, fisiche o sociali, torna a queste credenze; scrivi su un foglio quelle che senti che ti supportano e caricano di più, e poi metti il foglio in un luogo dove puoi vederlo spesso – attaccato affianco alla scrivania o nel portafogli, ad esempio; come preferisci.

Prendi l’abitudine di abbracciare ogni aspetto della vita, morte inclusa, non solo quelli che comprendi e che ti piacciono; potrebbe essere che ti stai perdendo una miriade di esperienze meravigliose, a causa della tua chiusura.

Evoluzione Collettiva Copyright © 2015-2018. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Potrebbe Interessarti

Loading...

Potrebbe Interessarti

#morte #pauradellamorte #emozioni #evoluzionecollettiva
171 Condivisioni

Leave a Reply