Meditazione T.M.G.: principi e svolgimento

Cos’è la meditazione T.M.G. ?

di TheMeditaGym

T.M.G. TheMeditaGym è una tecnica Meditativa che coinvolge Corpo e Mente.

Un modo un po’ diverso dal solito di concepire la meditazione, qualcosa che va oltre gli schemi e le solite idee.
Questa tecnica di meditazione è basata su due principi fondamentali:

  • Il primo è che il corpo è a tutti gli effetti una macchina biologica con la capacità di trasmettere e ricevere energia.
  • Il secondo, si basa sul fatto che, oltre alla parte visibile e quindi alla macchina biologica che il nostro corpo fisico costituisce, l’essere umano è formato anche da altri elementi invisibili.

Queste componenti, visibili e no, vivono autonomamente come se non sapessero l’esistenza le une delle altre. Questo, è il motivo di tanto squilibrio nella vita delle persone e sopratutto il risultato di poca efficacia da parte di qualsiasi lavoro interiore.

Con T.M.G. prima di dedicarsi ad esercizi statici, silenziosi e di introspezione profonda bisogna passare per il primo elemento ossia il corpo che essendo come un’antenna, avrà accumulato tanta energia. Alcune di queste energie sono utili ma altre sono estremamente dannose, inevitabilmente si creeranno dei blocchi energetici. Di conseguenza sarà controproducente cercare di star meglio eseguendo tecniche statiche, se non si agisce prima a livello fisico, cercando di smuovere i blocchi e farli fluire in modo tale da predisporre il nostro corpo fisico al contato con qualcosa di più sottile ed introspettivo.

Una sequenza di esercizi a corpo libero sarà necessaria per iniziare il lavoro.

Il consiglio, oltre a ciò che si può trovare sul manuale T.M.G. disponibile in formato ebook su Amazon, è quello di eseguire per un massimo di venti minuti esercizi a corpo libero ad alta intensità che permettono di sudare surriscaldando letteralmente la macchina biologica permettendo così il riciclo delle energie.
I movimenti devono essere eseguiti lentamente, questo per favorire e rafforzare la connessione cervello/muscolo, creando una maggiore capacità di osservazione e consapevolezza nonché una maggiore capacità di gestione fisica durante il movimento così migliorando equilibrio e forza fisica.

Ci si renderà subito conto che dopo tale movimento fisico eseguire delle tecniche meditative sarà più semplice e sopratutto più efficace.

Dopo l’attività fisica siamo pronti ad utilizzare la tecnica statica che prevede l’uso contemporaneo sia della nostra voce che della ripetizione mentale di uno specifico mantra, naturalmente nella propria lingua.
Il mantra servirà a farci fluire attraverso i mille pensieri che affollano la nostra testa senza perderci.
La funzione del mantra ha un’enorme potere e ripetuto su noi stessi avrà un’efficacia incredibile che ci permetterà di scollegarci completamente da quella che è la mente pensante bypassando il frastuono dei pensieri. Così facendo, inizieremo a mettere in comunicazione la parte invisibile con la parte visibile, il corpo, che abbiamo precedentemente già predisposto.

Segui i nostri consigli su Salute e Benessere. Metti un Like 🙂

T.M.G. Non ha un obbiettivo preciso se non quello di centrare i quattro elementi che ci costituiscono, corpo (Parte visibile), mente, anima e spirito (Parte invisibile).

Non c’è bisogno di volere la realizzazione di un obiettivo specifico nella propria vita perché se lavoriamo su noi stessi in modo giusto riuscendo a mettere in comunicazione i quattro elementi tutto ciò che ci servirà accadrà semplicemente come conseguenza!

T.M.G abolisce ogni forma di gruppo o assemblee meditative, nel manuale T.M.G. si espone l’esatto contrario, dando molta importanza ai gruppi ma col passare del tempo e delle sperimentazioni è stata presa la decisione di eliminare qualsiasi tipo di gruppo in quanto nei gruppi è molto facile perdere la propria individualità o addirittura perdersi in una nuova mente che non sarà quella personale ma una vera e propria entità autonoma, “la mente del gruppo” creando così idee distorte e un lavoro che non sarà più personale di ricerca e di creatività individuale.

Così T.M.G. diventa un lavoro solitario e intimo che chiunque può fare senza l’aiuto o l’ausilio di nessuno.
Lavorare singolarmente per se stessi è il miglior modo per essere pronti anche a stare con gli altri e dato che gli altri sono il nostro specchio, più siamo centrati e più persone centrate incroceremo sul nostro camino.

RICAPITOLANDO:

  1. Si inizia con esercizi fisici che mettono in movimento il nostro corpo predisponendoci alla seconda parte di introspezione profonda.
  2. Così facendo mettiamo in comunicazione i quattro elementi facendo sì che lavorino assieme, questo sarà qualcosa che si potrà notare fortemente nel cambiamento qualitativo della vita di chi esegue quotidianamente la tecnica.
  3. Non c’è bisogno di nessun oggetto, simbolo o di idolatrare alcuna statuetta, noi siamo tutto ciò che serve.
  4. Più i quattro elementi saranno in connessione gli uni con gli altri e più ci si renderà conto che in realtà la
    meditazione sarà qualcosa che non finisce mai, non sarà più un’ora di relax, ma un continuo benessere che dura tutto il giorno e anche quando le situazioni sembreranno avverse ci si renderà conto del vero cambiamento di prospettiva.
  5. Si potrà raggiungerà un livello nel quale non ci sarà più bisogno di eseguire la tecnica tutti i giorni, ma semplicemente quando ci si sentirà fiacchi! Tuttavia il movimento fisico quotidiano è pur sempre consigliato.
  6. Materialità e spiritualità vanno a mano presa perché sono due pagine dello stesso foglio, solo fondendo assieme questi due aspetti dell’esistenza si può accedere ad un livello qualitativo di vita molto superiore alla media.

Si parla tanto in questo periodo di attivazione della ghiandola pineale, ma bisogna fare molta attenzione perché la ghiandola pineale è una porta che se si apre essendo impreparati, con i quattro elementi non centrati, si potrebbero verificare più danni che altro, ecco perché è così importante che corpo, mente, anima e spirito comunichino tra loro!

L’idea di T.M.G è quella di svegliare l’uomo automa e renderlo consapevole delle infinite possibilità che possiede, rendendolo autonomo e indipendente da qualsiasi dogma o fanatismo, l’unica parola che conta è Libertà!

Per maggiori informazioni visita il sito internet ufficiale T.M.G.

Evoluzione Collettiva Copyright © 2017. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...

Leave a Reply