Hatha Yoga: cos’è, benefici, posizioni base

Loading...

Basato soprattutto sulla pratica delle asana, lo Hatha Yoga è lo stile di yoga più diffuso in Occidente ed ha come obiettivo quello di mantenere in armonia ed equilibrio le due polarità opposte, Yin e Yang.

Attraverso la concentrazione, il controllo della respirazione e lo sforzo fisico necessario per assumere determinate posizioni o posture, si raggiunge uno stato di fusione con l’assoluto che apporta enormi benefici a corpo e mente.

Conosciamo più da vicino lo Hatha Yoga.

Hatha Yoga: che cos’è

Per comprendere appieno il significato del termine Hatha Yoga, proviamo ad analizzare, innanzitutto, la sua traduzione dal sanscrito.

La parola sanscrita Hatha è composta da due sillabe. La sillaba Ha significa sole, con riferimento al sole del nostro corpo, e la sillaba Tha significa luna, ossia la nostra coscienza. Il sole e la luna rappresentano le due energie polari del corpo umano. L’Hatha Yoga cerca di equilibrare e mantenere in armonia i due canali energetici principali, che prendono il nome di Nadi.

Lo Hatha Yoga insegna il non giudizio. Nella pratica, infatti, non deve esserci alcuna competizione né con gli altri né tantomeno con se stessi. Ci si deve semplicemente lasciare trasportare dal flusso dei movimenti e del respiro.

Benefici dello Hatha Yoga

L’Hatha Yoga può essere praticato, letteralmente, da chiunque, anche dalle donne in gravidanza, e la sua pratica costante procura un ampio ventaglio di benefici. Questo stile di yoga migliora lo stato di salute generale ed infonde un profondo senso di benessere.

La pratica delle asana associate ad esercizi di respirazione:

  • favorisce l’eliminazione delle tossine;
  • migliora il funzionamento cardiaco;
  • potenzia il tono muscolare;
  • riduce la massa grassa;
  • migliora la resistenza;
  • stimola dall’interno gli organi digestivi, respiratori e riproduttivi;
  • dona più elasticità, flessibilità ed equilibrio;
  • migliora la postura;
  • aiuta ad alleviare i dolori lombari ed articolari.

Grazie, soprattutto, alla respirazione profonda, l’Hatha Yoga apporta enorme beneficio anche alla mente, contribuendo a ridurre lo stress ed alleviare i disturbi d’ansia.

Posizioni di base, respirazione e rilassamento

L’Hatha Yoga si articola in tre azioni principali. Vediamo insieme di che cosa si tratta.

Dalla barca alla mezza luna, le posizioni dello Hatha Yoga sono oltre un migliaio. Statiche o dinamiche, vanno eseguite nel rispetto del corpo, senza sforzi, e mantenute in modo stabile per un tempo che può variare in base al proprio livello di pratica. Ecco alcune delle posizioni di base dello Hatha Yoga.

1. Posizione della barca (Navasana)

Posizione di equilibrio che rafforza i muscoli addominali, la posizione della barca prevede che ci si sieda sul tappetino da yoga con le ginocchia piegate ed i piedi appoggiati a terra. Allungate le braccia di fronte a voi con i palmi delle mani rivolti verso l’altro ed inclinatevi all’indietro in modo che il busto formi un angolo di circa 45° con il pavimento. Sollevate leggermente i piedi da terra e stendete le gambe. Mantenete la posizione per almeno 30 secondi.

2. Posizione della mezza luna (Ardha Chandrasana)

Iniziate dalla posizione di Guerriero II in appoggio, con le mani a terra. Ruotate lentamente il busto ed allungate il braccio corrispondete sollevandolo sopra la testa.

3. Posizione del cobra (Bhujangasana)

Proni, appoggiate i palmi delle mani a terra all’altezza delle spalle e, inspirando, contraete i glutei e distendete le braccia, sollevando il torace.

4. Posizione dell’albero (Virksasana)

In posizione eretta, sollevate lentamente la gamba sinistra e mantenete l’equilibrio sulla gamba destra, appoggiando la pianta del piede sinistro alla coscia destra. Unite i palmi delle mani all’altezza del petto o sollevate le braccia sopra la testa.

5. Posizione del triangolo (Utthita Trikonasana)

In posizione eretta, divaricate le gambe cercando di mantenere le punte dei piedi sulla stessa linea. Allungate il busto verso destra ed appoggiate la mano destra sul polpaccio o sulla caviglia della gamba corrispondente.

Esercizi respiratori

Indissociabili dalla pratica delle asana, gli esercizi di respirazione si articolano attorno a quattro fasi principali, quali:

  • inspirazione;
  • apnea inspiratoria;
  • espirazione;
  • apnea espiratoria.

Durante una sessione di Hatha Yoga vengono effettuati diversi esercizi di respirazione, volti ad accentuare una delle quattro fasi sopraelencate, respirando, talvolta, con una narice sola o a narici alternate, ed emettendo suoni o meno.

Rilassamento

La fase del rilassamento chiude la sessione di Hatha Yoga, e viene praticata generalmente in posizione distesa, respirando profondamente.

Evoluzione Collettiva Copyright © 2015-2019. Tutti i diritti riservati.


Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...

Leave a Reply