Grano saraceno: proprietà e ricette

Il grano saraceno ha origini antichissime. Il Fagopyrum esculentum (questo il nome scientifico) è delle Poligonacee.

Per la scienza, non è tra i cereali, almeno non di famiglia. Nei supermercati e nei negozi di prodotti bio, però, si trova nel reparto dei cereali.

In questo modo viene usato anche a tavola. La proprietà più conosciuta è che il grano saraceno è senza glutine. Per questo, viene usato da chi è celiaco, ma anche chi vuole mantenersi in salute con un alimento senza grassi e integrale può usarlo quanto vuole.

Quali sono le altre proprietà e i benefici di questa pianta? Come si cucina? Scopriamolo insieme!

Proprietà e benefici

Le proprietà e i benefici del grano saraceno sono stati utilizzati in Asia. Solo successivamente, il suo utilizzo si è espanso anche in Europa, dove viene coltivato solo in alcune zone di montagna.

Questa pianta ha tantissime proprietà in termini nutrizionali: come amminoacidi essenziali, proteine e sali minerali (magnesio, potassio, calcio, fosforo e zinco), oltre ad avere ha anche un ottimo apporto di vitamine (A, B1, B2, B3, B5, B6, K e PP).

In particolare, la vitamina PP è ideale per chi ha problemi a coagulare e ci sono anche vitamine del gruppo B, indispensabili per il funzionamento dell’organismo.

Il grano saraceno, quindi, aiuta quando fa molto caldo e si perdono preziosi sali minerali. Anche le difese immunitarie ricevono un aiuto da questa pianta, quando viene usata in cucina.

Infatti, anche se non è una carica di energia diretta, aiuta con le sue proprietà a un corretto sviluppo dell’organismo, aiutando le difese immunitarie per vie traverse. Questi nutrienti conferiscono al grano saraceno proprietà utili al benessere di tutto l’organismo, aiutando a prevenire e curare molteplici patologie.

Altri benefici del grano saraceno:

  • Migliora la circolazione sanguigna. Grazie agli antiossidanti, quali la rutina, il grano saraceno è un ottimo aiuto nel proteggere le cellule dai radicali liberi; inoltre regola e migliora l’elasticità dei capillari sanguigni, con un effetto positivo sull’intera circolazione. Le proprietà antitrombotiche di questo cereale rendono il sangue più fluido, prevengono la formazione di trombi e quindi il rischio di infarti o ictus.
  • Previene l’aterosclerosi. I flavonoidi contenuti nel grano saraceno prevengono la formazione di placche aterosclerotiche alle pareti dei vasi sanguigni.
  • Aiuta contro la ritenzione idrica e l’ipertensione. I sali minerali sono un valido aiuto contro la ritenzione idrica e l’ipertensione, in modo particolare il potassio, stimola la diuresi e combatte la ritenzione idrica, aiutando a tenere sotto controllo la pressione arteriosa.
  • Migliora la regolarità intestinale e abbassa il colesterolo. Nel grano saraceno è presente una buona dose di fibre che, da un lato, facilita e regola il transito intestinale, e dall’altro contribuisce a limitare la quantità di colesterolo assorbibile dall’organismo.
  • Aiuto contro il diabete. Il grano saraceno, a differenza dei più comuni farinacei, ha un indice glicemico più basso e dona un senso di sazietà maggiore. Alcune ricerche, inoltre, propongono l’importante ruolo posseduto da un principio attivo in esso contenuto, il D-chiro-inositolo: esso sarebbe, infatti, in grado di aumentare la responsività delle cellule all’insulina, diminuendo la quota di zuccheri in circolo.
  • Alleato della dieta. Grazie al potere saziante e alle poche calorie introdotte ogni 100gr. di prodotto, il grano saraceno entra a pieno titolo nell’alimentazione ideale di chi ha intenzione di perdere peso, mentre vegetariani e vegani (ma non solo!) possono attingere da esso proteine importanti non di origine animale, prevenendo eventuali carenze alimentari.

Come si usa in cucina?

Ricette

Il grano saraceno come si cucina? Il grano saraceno si può usare in tantissime ricette pratiche e sfiziose. Ecco le migliori da provare!

Segui i nostri consigli su Salute e Benessere. Metti un Like 🙂

Il pane di grano saraceno

Il pane di grano saraceno è un’ottima alternativa al pane con farina 00. Integrale, si accompagna bene alla cena. Ecco come si prepara.

Ti serviranno:

  • 300 grammi di farina 0
  • 200 grammi di farina di grano saraceno
  • 300 grammi di acqua
  • 150 grammi di lievito madre
  • 1 cucchiaio di malto
  • Sale

Procedimento:

Metti tutti gli ingredienti in una ciotola. Prima di metterlo, il lievito madre va bagnato in acqua fino a scioglimento e lasciato ammollo per un’ora. Ora, mescola bene. Quando si sarà amalgamato, prendi un mattarello e lavoralo per un quarto d’ora.

Metti tutto in una ciotola ben pulita e attendi 4 ore. Per coprire, puoi usare un panno pulito o la pellicola. Attendi per 4 ore. Ora, dai la forma del pane e aspetta altre 3 ore, tenendo il panetto sempre in una ciotola ben pulita e con il panno sopra. Riscalda il forno a 200 gradi. Dopo 15 minuti, potrai passare a 180 gradi. Infine, dopo altri 30 minuti, potrai cuocere il pane.

C’è un’altra versione della ricetta senza farina 0 e senza lievito. Ti servono solo 200 grammi di grano saraceno, 150 grammi di acqua, 1 cucchiaino di malto d’orzo e il sale (mezzo cucchiaino).

Mescola acqua e malto per ottenere un composto da usare come lievito. Ora, setaccia la farina. Metti tutto in una ciotola e mescola. Lascia riposare prima per 90 minuti e poi dai la forma del pane.

Aspetta un’altra ora prima di mettere tutto in forno. Riscaldalo a 200 gradi, magari aggiungendo all’interno una teglia con dell’acqua, oppure scegliendo la cottura ventilata.

Metti il pane nel forno. Sarà pronto in 40 minuti.

Insalata

Ingredienti:

  • 250 grammi di grano saraceno
  • 5 carote
  • 2 pomodori
  • Basilico
  • Olive verdi denocciolate
  • Olio di oliva
  • Sale
  • 10 capperi in salamoia
  • 1 spicchio di aglio

Procedimento:

Lessa le carote. Nel frattempo, con un po’ di olio di oliva, puoi tostare il grano saraceno, dopo averlo sciacquato sotto l’acqua corrente. Ora, mettilo per 20 minuti in una pentola piena d’acqua salata bollente.

Crea una crema, tagliando i pomodori, le olive, il basilico e i capperi. Va tutto nel mixer. Ora, scola il grano e mescola con un filo d’olio il tutto. Una volta freddo, è pronto da servire.

Burger

Quali sono gli ingredienti di questa ricetta?

  • 200 grammi di grano saraceno
  • Curry e pepe
  • Farina di ceci
  • Olio di girasole
  • 1 spicchio di aglio
  • 100 grammi di lenticchie rosse
  • 35 grammi di semi di zucca
  • Rosmarino
  • Origano
  • 6 pomodori secchi
  • Tamari (un cucchiaino)
  • 1 cipolla rossa
  • 600 grammi di acqua

Taglia la cipolla in pezzetti e con aglio, grano saraceno, 600 grammi di acqua, lenticchie, rosmarino e origano cuoci in una casseruola. Quando l’acqua è evaporata e le lenticchie si sono sciolte, togli il rosmarino e metti il grano saraceno in un recipiente.

Metti nella farina i semi di zucca e frullali. Aggiungi i pomodori sciacquati, tagliati e messi a riposo nell’acqua. Aggiungi il tamari e mescola il tutto con il grano cotto. Usa la farina di ceci per creare i burger.

Non ti resta che cuocere in padelle con olio di girasole.

Consigli

Come vedi, si possono trovare mille modi per usare questo elemento in cucina. Scopri nuove ricette e usa questo alimento ogni volta che puoi!

Evoluzione Collettiva Copyright © 2017. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...

Leave a Reply