Esercizi migliori per tonificare le braccia

Le braccia hanno bisogno di essere tonificate. Come tutto il resto del corpo anche loro sono soggette allo scorrere del tempo, i tessuti iniziano a cedere e non sono più compatti e belli come un tempo. Proprio per evitare ciò dovreste iniziare a praticare alcuni esercizi per tonificare le braccia.

Per ottenere i risultati desiderati però ricordatevi che non dovete demordere dopo poche sessioni di allenamento. Non potete infatti vederli subito i benefici di questi allenamenti, però dopo un po’ di tempo che praticate notate che finalmente siete riuscite a combattere il peso della gravità, i tessuti sono sodi e non vi sono inestetismi. Insomma, grazie ai giusti esercizi potete avere braccia toniche senza l’effetto “tendina” tipico di un’età superiore ai 30 anni.

Le cause delle braccia cadenti sono molte. La prima è senza dubbio lo scorrere dell’età, a seguire però troviamo anche la cattiva alimentazione e il poco allenamento fisico. Non disperate, siete sempre in tempo a rimediare!

Esercizi per tonificare le braccia, i migliori da provare assolutamente!

Per eseguire alcuni degli esercizi che vi propongo qui sotto vi servono i pesini, bastano quelli da 1 o 2 kg. Questi manubri tonificano i muscoli e devono essere usati sempre in coppia. Volendo potete sostituire i pesi con due bottigliette d’acqua.

Ricordatevi che il peso dei manubri dovete aumentarlo man a mano. Partite per esempio da quelli da mezzo chilo l’uno, fino ad arrivare nel tempo fino a quelli da 5 chili l’uno. Vi sconsiglio invece se non siete abituate a fare pesi di partire subito con i carichi un po’ più forti perché rischiate di farvi male. Partite da manubri piuttosto leggeri per arrivare man a mano ad aumentare il peso.

Per tutti gli esercizi che vi mostro tra poco ricordatevi di mantenere sempre la giusta postura, cioè la schiena ben dritta e allineata, il mento in linea con il busto e le spalle basse. Mentre praticate concentratevi su ogni movimento che fate.

Loading...

Primo esercizio

Mettetevi in piedi e impugnate i pesetti. Contraete gli addominali spingendo l’ombelico verso la spina dorsale ma non inarcate la schiena. I pesetti adesso portateli all’altezza delle spalle in modo lento, percependo tutto il movimento. Non state facendo una gara e non c’è fretta. Portate il movimento fino in fondo, stendete le braccia verso l’alto e mantenete i gomiti piegati. Ripetete per 10 volte questo esercizio e fate tre serie. Tra una serie e un’altra riposatevi per un minuto.

Secondo esercizio

Questo secondo esercizio lo dovete svolgere da seduti. Mettetevi su una sedia e non incurvate la schiena. Prendete i vostri pesi e impugnateli, portando i gomiti all’altezza del fianco. Le braccia invece devono formare un angolo retto. Piegate tutti e due gli avambracci fino a portare i pesetti verso le spalle. Ripetete questi esercizi per 12 volte a serie, aspettando un minuto tra l’una e l’altra.

Terzo esercizio

Per eseguire questo esercizio non vi servono invece i manubri, ma solo una sedia. Dovete mettervi di spalle alla sedia, appoggiando le mani al bordo della stessa. Le gambe le dovete tenere piegate ad angolo retto. Piegate adesso i gomiti abbassando il sedere verso la terra e dopo distendeteli salendo. E’ un’esercizio tanto semplice a parole quanto faticoso nella pratica ed è anche decisamente efficace se lo eseguite correttamente. Ricordatevi di tenere la schiena vicino alla sedia e il busto in avanti, con i gomiti ne troppo aperti ne troppo chiusi.

Quarto esercizio

Anche questo esercizio lo dovete svolgere in piedi. Contraete gli esercizi come vi ho spiegato nel primo esercizio e tenete le braccia lungo i fianchi, senza però lasciarle cadere a peso morto. In ogni mano dovete avere il vostro peso. Portate i pesi all’altezza del petto tenendo i gomiti in fuori. Adesso flettete le braccia verso il basso e tornate alla posizione di partenza senza distendere del tutto i gomiti. Anche questo esercizio dovete ripeterlo 12 volte a serie, per tre serie in tutto.

Conclusioni

Questi quattro esercizi penso proprio vi siano utili per riappropriarvi delle vostre braccia toniche. Però ricordatevi che la prevenzione è la cosa migliore, perciò cercate di dedicare un po’ di tempo a questi esercizi prima che il problema delle braccia flaccide si presenti nelle vostre vite.

Evoluzione Collettiva Copyright © 2015-2019. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...

Leave a Reply