Acqua blu solarizzata: ecco come guarisce il tuo corpo e la tua anima

Facile da preparare e dal sapore vellutato, l’acqua blu solarizzata è un efficace rimedio alla portata di tutti per purificare corpo e anima.
Conosciamo meglio quest’acqua, resa nota dal best-seller Zero Limits di Joe Vitale, ed attraverso Ho’oponopono, un’antica tecnica di guarigione hawaiana del Dottor Ihaleakala Hew Len.

blue-solar-water

Benefici dell’acqua blu solarizzata

Come sappiamo, il corpo umano è formato per il 75% da acqua, l’elemento più risonante che esista in natura, grazie alla sua straordinaria capacità di accumulare e veicolare informazioni.

L’acqua riveste un ruolo fondamentale nella nostra vita, in quanto trasporta i principi nutritivi in tutte le cellule, garantisce la termoregolazione della temperatura corporea, permette l’eliminazione di scorie, scarti e tossine e trasporta vibrazioni, frequenze energetiche, cristalli e colori.

Ottenuta con un semplice rituale che attinge dalla millenaria efficacia della cromoterapia, l’acqua blu solarizzata racchiude straordinarie proprietà, quali:

  • la potente energia del sole, fonte di tutta la vita;
  • le affascinanti proprietà calmanti e curative del colore blu.

Oltre ad essere salutare e gradevole al palato, l’acqua blu solarizzata instilla positività ed aiuta a liberare il subconscio dai pensieri negativi che si ripetono incessantemente nella mente. In pratica, aiuta il corpo a “lasciar scorrere”.

L’acqua blu solarizzata guarisce le ferite emotive profonde e scioglie i blocchi interiori, li porta in superficie e ci permette di liberarcene una volta per tutte, in modo da poter ricominciare da zero, in uno stato puro, senza il brusio di fondo dei pensieri negativi.

Proprietà del colore blu

Il blu è il colore del quinto chakra, il centro del cosiddetto potere, detto anche chakra della gola, o Vishuddha. È il chakra della gola a permettere all’energia di fluire dai centri energetici superiori a quelli inferiori, e viceversa.

Il quinto chakra funge da ponte tra il cuore e la mente e tra il mondo fisico e quello spirituale, separa il secolare dal Sacro ed è un trasmettitore delle intenzioni dell’anima. Solo quando il quinto Chakra è aperto e completamente pulito si possono raggiungere stati superiori di coscienza.

Benefici del colore blu

È stato scientificamente dimostrato come il colore blu abbia un forte impatto sulla nostra mente, sui processi decisionali e sul comportamento.

Il cielo blu viene associato ad giornate serene, piacevoli e rilassanti. Il mare blu, limpido e calmo trasmette serenità. Krishna è blu. Il blu simboleggia:

  • saggezza;
  • intelligenza;
  • fede;
  • fiducia;
  • fedeltà;
  • verità.
Loading...

Non è un caso che il cielo ed il mare riescano a far sentire meglio ognuno di noi. È scientificamente dimostrato che il colore blu abbia un effetto calmante sulle persone, e per questo viene usato in modi diversi.

Nel 2000, la polizia di Glasgow, in Scozia, installò luci blu nei quartieri con un alto tasso di criminalità. Da allora, la criminalità in tali zone è diminuita del 9%.

Pare, inoltre, che il blu sia l’unico colore in grado di indurre le persone a desistere dall’idea di commettere suicidio. In Giappone, diverse grandi aziende ferroviarie hanno deciso di installare esclusivamente luci blu presso i passaggi a livello. Dati alla mano, nel 2007, un anno prima che le luci blu venissero installate, si registrarono ben 640 suicidi. Dopo che le luci vennero installate, invece, il numero di suicidi si è ridotto fino a zero.

Il colore blu agisce sulla chimica del cervello. Il professor Harold Wohlfarth, Presidente dell’Accademia tedesca di Color Science, ha condotto uno studio in cui ha dimostrato come il colore blu abbia un impatto positivo su adulti, bambini e, sorprendentemente, anche sui non vedenti.

Il professor Wohlfarth sostiene, infatti, che il colore blu contenga tracce di energia elettromagnetica in grado di colpire alcuni neurotrasmettitori del cervello. Anche in caso di cecità, il colore blu stimola ugualmente le ghiandole che producono serotonina, migliorando il tono dell’umore e calmando le emozioni.

Come fare l’acqua blu solarizzata?

Tutto ciò che ti serve è una bottiglia di vetro blu, di qualsiasi tonalità.

Riempi la bottiglia con acqua corrente, viva, presa da una fonte o, semplicemente, dal rubinetto. Il dottor Ihaleakala Hew Len sconsiglia di utilizzare l’acqua venduta in bottiglie di plastica nei supermercati, inadatta a questo scopo in quanto, inevitabilmente, durante il trasporto per giungere ai punti vendita ha già assorbito energia.

Lascia la bottiglia a riposare per 12 ore, senza tappo.

Esponi la bottiglia alla luce solare per almeno un’ora. Più a lungo la terrai esposta al sole, più dolce e vellutato sarà il sapore dell’acqua, ma ricordati di non superare le 12 ore consecutive.

Mentre si solarizza, fai ascoltare all’acqua della musica classica che le trasmetta vibrazioni di equilibrio ed armonia, come le arie di Bach o Mozart.

Per chiudere la bottiglia, usa un tappo di sughero o di plastica, o, in alternativa, del cellophane. Non utilizzare tappi di metallo.

Una volta pronta, puoi tranquillamente trasferire la tua acqua blu solarizzata in un altro recipiente di colore blu, che, grazie alla sua azione antisettica, impedisce che si alteri e si infetti. Adeguatamente conservata in frigorifero o a temperatura ambiente, lontano da fonti di radiazioni, l’acqua blu solarizzata mantiene intatte le sue proprietà per 10 giorni.

Acqua blu solarizzata: quando berla e come utilizzarla

Si consiglia di sostituire l’acqua che si beve abitualmente con l’acqua blu solarizzata, dal gusto gradevole. Anche chi, in genere, non è abituato a bere molta acqua, non incontrerà alcuna difficoltà nel berne anche un paio di litri al giorno.

Oltre a berla, è possibile utilizzare l’acqua blu solarizzata per:

  • cucinare;
  • preparare tè, caffè e tisane;
  • lavare frutta e verdura;
  • rinfrescarsi;
  • dare da bere agli animali domestici;
  • innaffiare le piante;
  • lavare i panni;
  • fare cubetti di ghiaccio;
  • inserirla nel ferro da stiro;
  • inserirla nel radiatore dell’auto.

Il dottor Ihaleakala Hew Len raccomanda di bere acqua blu solarizzata quando si usa il computer, in quanto facilita il lavoro.

Tutti possono berla, senza alcuna controindicazione. È indicata sia per i bambini che per gli anziani e le persone malate di cancro, a maggior ragione se si stanno sottoponendo a cure chemioterapiche.

Con quest’acqua, semplice da preparare, darai anche il tuo contributo per ridurre l’inquinamento ambientale, dal momento che non dovrai più ricorrere all’acquisto di bottiglie d’acqua in plastica.

Evoluzione Collettiva Copyright © 2015-2018. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Potrebbe Interessarti

Loading...

Potrebbe Interessarti

#acquablusolarizzata #salute #corpo #anima #evoluzionecollettiva
20K Condivisioni

Leave a Reply