Digitopressione: punti e tecniche per perdere peso

La digitopressione è alla base di molte tecniche, dalla riflessologia plantare all’agopuntura. Quando conosci i giusti punti su cui far pressione puoi utilizzarla nella lotta contro i chili di troppo. La digitopressione perciò può aiutarti a perdere peso.

E’ una tecnica di supporto e stimola il metabolismo lento a velocizzarsi. Perciò quando inizi una dieta e a praticare attività fisica (senza di loro perdere peso non è possibile) la digitopressione può aiutarti.

La digitopressione si basa sulla pressione esercitata in un determinato punto del corpo per alleviare alcuni disturbi. Si va a lavorare sui meridiani energetici che, secondo la medicina cinese, ognuno di noi ha nel corpo.

Esistono dei punti nel corpo che favoriscono la perdita del peso perché riducono prima di tutto la tensione a livello dell’apparato digestivo.

Punti di digitopressione per perdere peso

Esistono più punti di digitopressione su cui puoi lavorare per cercare di perdere peso. Ricordati che non devi massaggiare o premere troppo forte. La pressione deve essere decisa e devi sentirla, ma se è dolorosa non va bene. Ogni punto deve essere stimolato in media per tre minuti.

Orecchio

Sull’orecchio ci sono ben tre punti di digitopressione da stimolare e puoi farlo semplicemente massaggiando il lobo dell’orecchio. Stimolandolo vai ad accelerare il metabolismo e questo ti permette di bruciare in fretta i grassi.

Per effettuare il massaggio usate il pollice e stimolate per circa 3 minuti questa zona, avendo cura però di ripetere tutto 3 volte al giorno.

Viso

Anche sul viso c’è un punto che puoi stimolare se desideri perdere i chili di troppo e si trova tra la narice e le labbra. Esercita una pressione decisa ma non dolorosa per 5 minuti consecutivi, ripetilo per due volte al giorno.

Questa volta non vai a stimolare il metabolismo ma a controllare gli attacchi di fame, specialmente quelli che sono legati a uno stato ansioso.

Loading...

Braccio

Circa 3 dita sotto la piega del gomito, proprio sull’avambraccio, si trova un punto molto importante per la digitopressione. Massaggiandolo migliori il transito intestinale e allo stesso tempo permetti al corpo di liberarti dell’eccesso di calore corporeo.

Gamba

Per finire c’è un punto di digitopressione proprio sulla gamba. Si chiama punto di Zu San Li o punto della longevità. Stimolandolo puoi migliorare la tua digestione e non solo, contrasta i processi infiammatori del corpo.

Nella parte anteriore della gamba, subito dopo la piega del ginocchio, trovi questo punto. Massaggialo sia sulla gamba sinistra sia su quella destra per 5 minuti l’uno, eseguendo in senso orario il massaggio.

Come funziona la digitopressione

Siamo sicuri che funziona? La sicurezza in queste discipline olistiche non esiste però, non sono l’unica certo l’unica ad aver sperimentato gli effetti benefici della digitopressione sull’organismo.

Questa antica tecnica orientale infatti permette di gestire vari disturbi come per esempio l’insonnia, l’ansia, lo stress, ma anche problemi digestivi, disturbi articolari e della muscolatura. Grazie ai corretti punti di digitopressione viene ristabilito il corretto circolo della linfa e del sangue.

Il funzionamento della digitopressione si basa sull’idea dei meridiani energetici del corpo umano. Vengono infatti stimolati dei punti situati proprio sopra questi canali, così da riequilibrare l’energia. E’ fondamentale anche il concetto dei cinque elementi cinesi che governano il ki del corpo.

Basta la digitopressione per perdere peso?

Se desideri perdere peso non basta la digitopressione. Questa disciplina olistica ti è di supporto ma non può certo sostituire una corretta dieta e un po’ di attività fisica.

Prima di tutto quindi devi seguire un corretto regime alimentare. Lo puoi individuare grazie a un nutrizionista, specialmente se non devi semplicemente perdere un paio di chili.

Perché un professionista? Perché in base al tuo metabolismo, i tuoi ipotetici problemi di salute, la tua predisposizione a degli alimenti o una cultura alimentare già radicata (magari sei vegetariano per esempio) il nutrizionista crea per te una tabella alimentare da seguire.

Occorre poi fare attività fisica così da bruciare i grassi, mantenerti in forma e rassodare.

Non puoi perciò affidarti unicamente alla digitopressione ma la puoi utilizzare come tecnica in più per raggiungere il tuo risultato. Questi punti infatti ti aiutano a velocizzare il metabolismo ma anche a ridurre il senso di fame, facendoti sentire meno il peso della dieta!

Evoluzione Collettiva Copyright © 2015-2019. Tutti i diritti riservati.


Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...

Leave a Reply