Con questi 3 rimedi naturali puoi rimuovere il tartaro senza andare dal dentista!

La placca, chiamata anche placca dentale, patina dentaria o placca batterica, è una sostanza appiccicosa, un sottile strato adesivo di batteri della cavità orale, che si deposita costantemente sulla superficie dei denti. Questi batteri reagiscono col cibo, e aumentano di numero grazie al contatto con alcune sostanze presenti nei cibi che ingeriamo, come il glucosio, negli alimenti zuccherati, il lattosio, nel latte, o l’amido. Queste sostanze favoriscono l’aumento dei batteri della placca, e la loro adesione ai denti.

Il tartaro è un’evoluzione della placca: quest’ultima infatti, se non viene costantemente rimossa con lo spazzolino da denti mediante una corretta igiene orale, si mineralizza a causa dei depositi di sali di calcio, diventando una sostanza calcarea molto dura, che può essere eliminata solo dal dentista tramite apparecchi meccanici o ad ultrasuoni. Placca e tartaro si depositano maggiormente sul margine gengivale dei denti, o tra un dente e l’altro, e rilasciano sostanze acide che rimangono incollate alle superfici, provocando gengiviti (quando irritano le gengive) o carie (quando intaccano lo smalto dei denti).

tartaro

Come rimuovere la placca?

L’unico modo per rimuovere la placca batterica da denti e gengive, prima che ne comprometta negativamente la salute, è quella di utilizzare nella giusta maniera spazzolino da denti e filo interdentale.

Come rimuovere il tartaro?

Sappiamo tutti che quando si tratta di rimuovere il tartaro, il dentista è l’unica persona alla quale possiamo rivolgerci per curare il nostro “problema”. Tuttavia, molti di noi non sanno che ci sono dei metodi naturali attraverso i quale è possibile sbarazzarsi del tartaro senza andare dal dentista per la consueta pulizia dei denti.

Segui i nostri consigli su Salute e Benessere. Metti un Like 🙂

Ingredienti 1° ricetta:

  • 30 grammi di gusci delle noci
  • Acqua

Metodo di preparazione:

Metti i gusci delle noci in una ciotola, aggiungere l’acqua e mettere il composto sul fuoco. Cuoci per 15 minuti. Immergi lo spazzolino nella miscela risultante e lavare i denti per 5 minuti.

Ripeti questa procedura mattina, pomeriggio e sera.

Ingredienti 2° ricetta:

Metodo di preparazione:

Metti gli ingredienti in un tegame, coprili con l’acqua e metti il tegame sul fuoco a fiamma molto bassa. Cuoci il composto per mezz’ora.

Lavati i denti con la miscela risultante dopo ogni pasto.

Ingredienti 3° ricetta:

L’aceto di sidro di mele può essere utilizzato anche per la rimozione della placca, ma solo una volta alla settimana. Immergi lo spazzolino nell’aceto di sidro di mele e lavati i denti. Successivamente sciacqua abbondantemente la tua cavità orale con l’acqua in modo da non danneggiare lo smalto dei denti.

Evoluzione Collettiva © 2015. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...

6 Comments

  1. Alice 30 agosto 2015
  2. lorenzo 29 aprile 2016
    • Qudn 22 giugno 2016
      • Mario Sirna 1 agosto 2016
        • Qudn 1 agosto 2016
  3. Mario Sirna 1 agosto 2016

Leave a Reply