Galateo: 13 regole che tutti dovrebbero conoscere

Le regole del galateo nascono nel 1558, come trattato che Giovanni Della Casa scrisse in onore di un vescovo, che si chiamava Galeazzo, in latino “Galateus”, quindi “Galateo”. Per questo, esistono delle regole che si usavano a quell’epoca e che sono considerate “classiche” e quelle in utilizzo oggi, definite “Regole di galateo moderno”, che si possono recuperare anche in PDF negli store ufficiali.

Quando si fa riferimento al “Galateo”, ci si riferisce a regole di buon comportamento, che non sono solo i protocolli che può usare il Casato Windsor nel Regno Unito, anzi. sono abbastanza semplici, e il loro codice tradizione include la cortesia, la conoscenza del vocabolario e la cultura nell’utilizzo delle parole corrette, l’aspetto ordinato e pulito.

Ci sono anche regole di galateo per bambini, a dimostrazione che chiunque può essere gentile e corretto se lo desidera davvero. Quali sono le 13 delle regole di galateo più importanti che dovrebbero essere seguite da ognuno di noi?

Galateo comportamento sociale: 13 regole

#1. Nel caso in cui tu stia facendo una passeggiata con qualcuno (partner, amico, un parente, un collega, etc. etc.) e il tuo compagno saluta qualcuno con un “ciao”, a tua volta dovresti salutare con un “ciao”, anche se non conosci l’altra persona.

#2. Non posizionare lo smartphone o il tablet sul tavolo quando sei fuori. Questo gesto rivela che lo smartphone è più importante dell’incontro che stai avendo e chi hai di fronte potrebbe pensare che sei stanco. La maggior parte delle persone saranno infastidite o addirittura arrabbiate se mentre stanno parlando si trovano di fronte ad una persona che controlla la news feed di Facebook. Questo è maleducato!

#3. La stragrande maggioranza delle persone pensa che il sushi debba essere mangiato con le bacchette. Tuttavia, questo non è sempre vero, infatti, gli uomini possono mangiarlo anche con le mani.

#4. Ogni volta che hai un aiuto da qualsiasi persona dovresti sempre ringraziare per mostrare il tuo apprezzamento. Non dare MAI per scontato l’aiuto di qualcuno.

#5. Gli uomini possono prendere il cappotto della donna e lasciarlo nel guardaroba, ma non devono mai portare la sua borsa.

#6. Per quanto possibile, non si dovrebbe mai trascorrere troppo tempo in conversazioni telefoniche. Se hai bisogno di trascorrere del tempo con alcune persone care o amici, usci e incontrali di persona.

#7. Non si dovrebbero mai fissare altre persone, in quanto è estremamente maleducato.

#8. Gli automobilisti dovrebbero essere consapevoli degli effetti negativi che hanno gli spruzzi dell’acqua sui pedoni e sui ciclisti.

#9. Se ti scusi con qualcuno e le tue scuse vengono accettate, assicurati di non ripetere più lo stesso errore.

#10. È buona educazione salutare tutti quando si entra in una stanza, indipendentemente dal proprio stato, età o professione.

#11. Non si dovrebbe mai andare a casa di qualcuno senza telefonare. Nel caso in cui tu appaia sulla loro porta di casa tutto d’un tratto, potresti trovarli in pigiama o accappatoio.

#12. Nel caso in cui tu venga aggredito verbalmente da qualcuno, non iniziare a parlare più forte o ad arrabbiarti a tua volta. Sei meglio di lui/lei! Semplicemente: sorridi e lasciare andare!

#13. La privacy di una persona dovrebbe sempre essere rispettata. Anche i genitori non dovrebbero MAI leggere lettere, messaggi, email dei loro figli. Lo stesso vale per le coppie.

Il galateo a tavola

Ecco alcuni semplici consigli che ti aiuteranno a comunicare (senza parlare) con il cameriere quando sei a tavola. Quello che stai per leggere è il metodo dell’orologio.

Il metodo dell’orologio è usato in tante parti del mondo come punto di riferimento per il galateo a tavola. Questa tecnica fa corrispondere la posizione delle lancette dell’orologio alla posizione delle posate sul piatto una volta terminato il piatto. Ogni posizionamento nasconde un significato, diretto sia agli altri commensali sia al cameriere.

Loading...

Il concetto, un po’ difficile da spiegare, è immediatamente comprensibile guardando questa immagine:

Come si posizionano le posate quando si finisce di mangiare?

Ti invitiamo a seguire queste regole (che saranno molto facili da eseguire se avete imparato a leggere l’orologio):

  • Pausa: se vuoi fare un piccolo intervallo durante il pasto, ma non vuoi che ti portino via il piatto, posiziona le posate sul piatto alle 16:20. In altre parole, a destra posizioni la forchetta con la punta rivolta verso l’alto mentre a sinistra posi il coltello nello stesso modo, senza lasciare che le due posate si tocchino.
  • Pronto per il secondo piatto: di solito i pranzi prevedono più portate. Come far capire che siamo pronti per il servizio del prossimo piatto? In questo modo: posiziona le posate a croce sul piatto e il cameriere capirà che sei pronto per il prossimo gustosissimo manicaretto.
  • Ho finito: se invece sei sazio e hai finito del tutto il tuo pranzo o la cena, posiziona forchetta e coltello paralleli tra loro, entrambi sul piatto. Questa è la posizione delle 18:30 cioè l’ora a cui di solito finiscono i grandi pranzi in Italia.
  • Mi è piaciuto molto: se hai gradito particolarmente il piatto, posiziona le posate parallele tra loro, ma questa volta in modo orizzontale e farai felice chef e personale del ristorante. Questa posizione equivale al Mi Piace di Facebook!
  • Non ho gradito: questa posizione comunica che il piatto non è stato di tuo gradimento. Incrocia le posate tra loro, infilando il coltello tra i denti della forchetta. Assicurati prima che il cuoco non sia grande, grosso e muscoloso.

Regole galateo per apparecchiare la tavola

Quali sono le regole del galateo per chi viene invitato o invita a cena? L’invito si può fare per telefono, via e-mail o per messaggio, anche se sarebbe meglio evitare la chat di Facebook. La risposta va data con lo stesso strumento, avendo cura di ringraziare sempre e di dare una risposta cortese e non di chiusura in caso di rifiuto.

Nel galateo classico, si usava sedersi a tavola in base al titolo onorifico, oppure in base alle relazioni. Quindi, marito e moglie ai capotavola e via via tutti gli amici ai lati. Oggi, questa usanza può essere utile, ma non obbligatoria.

Gli invitati si vestono casual tra amici, oppure eleganti (ma senza abiti da cerimonia!). Si dovrebbe sempre portare un presente, che sia un gioco per i bambini (se ci sono), oppure qualcosa per la casa. Mai portare vini o dolci. La tovaglia si può evitare se il tavolo è in legno, altrimenti si può puntare sul servizio buono e sulla tovaglia bianca classica.

Per le portate e le posate, qualche consiglio: i bicchieri vanno messi in obliquo, con quello del vino a destra e quello dell’acqua vicino al coltello. Il sottopiatto evita rumori e fastidi, oltre a essere bellissimo da vedere.

Le posate vanno con le forchette a sinistra e i coltelli a destra. Le forchette a destra significa che si stanno per servire le ostriche.

Naturalmente, ci sono delle regole del galateo importanti, come non usare lo smartphone e soffiarsi il naso solo con i fazzoletti, non grattarsi, stare composti e non cercare l’attenzione a tutti i costi. Servirsi solo dopo che lo hanno fatto i padroni di casa e, ovviamente, mandare un messaggio di ringraziamento il giorno dopo.

L’obiettivo delle regole del galateo è quello di rendere il mondo un luogo più civile, rispettoso ed educato. A volte, l’acquisizione di queste buone maniere può essere difficile o potrebbe essere necessario un po’ di tempo, ma con un po’ di pazienza tutti possiamo migliorare. Questo sarà un grande tratto della tua personalità.

Ricorda, le buone maniere non vanno mai fuori moda!

Evoluzione Collettiva Copyright © 2015-2018. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Potrebbe Interessarti

Loading...

Potrebbe Interessarti

2K Condivisioni

Leave a Reply