Zenzero fermentato: la ricetta per prevenire cancro, artrite, colesterolo e glicemia.

In tutto il mondo, i cibi fermentati sono molto popolari. Dai crauti al kimchi, al kombucha, ci si è accorti dei benefici derivanti da questo modo di trattare il cibo.

Ma cosa sono i cibi fermentati?

Beh, si tratta di cibi che sono stati sottoposti ad un processo di latto-fermentazione, in cui i batteri naturali ci nutrono di zuccheri ed inamidano il cibo, producendo acido lattico.

Ci vuole del tempo per farlo nel modo corretto, quindi è necessario essere pazienti nel produrre cibi fermentati, ma ne vale la pena. Il processo preserva questi cibi e produce alti livelli di enzimi benefici, vitamina B, e vari probiotici.

Zenzero

Un ingrediente molto popolare tra i cibi fermentati, grazie alle sue molte proprietà benefiche, è lo zenzero. Noto per ridurre le infiammazioni e combattere il cancro, lo zenzero possiede molte proprietà che rendono la sua aggiunta a qualsiasi cosa, un’ottima idea. (FONTE) Per prima cosa, lo zenzero contiene gingerolo, il principale composto bioattivo responsabile dei suoi effetti antinfiammatori ed antiossidanti. Secondo, lo zenzero è l’ideale per il trattamento di qualsiasi forma di nausea. Terzo, esso è noto per combattere elevati livelli di glicemia e ridurre i fattori di rischio relativi a malattie cardiache. Lo zenzero è noto persino per ridurre i livelli di LDL (lipoproteine a bassa densità, colesterolo cattivo). E molto altro.

Cominciamo ora ad esplorare cos’hanno in comune il mondo dei cibi fermentati e quello dello zenzero.

Zenzero in barattolo

Ingredienti:

  • 2 cucchiai di radice di zenzero, grattugiata
  • 2 cucchiai di zucchero (qualsiasi zucchero integrale)
  • ½ tazza di acqua filtrata
  • Un barattolo da circa 1 litro o da 2 litri (o altro)

Istruzioni:

Assicurati che l’acqua sia a temperatura ambiente, così da far sciogliere rapidamente lo zucchero e mescolare gli ingredienti. Copri con un tovagliolo o uno straccio di carta, e lega con un elastico. Più o meno ogni ventiquattro ore, dovresti aggiungere tutti gli ingredienti sopra elencati, nuovamente. Non scartare nulla, ma continua ad aggiungere. Assicurati che sia areato, mescolando di tanto in tanto. Dopo un po’ di tempo, dovresti notare una certa effervescenza. Controlla attentamente che nulla stia crescendo all’interno del contenitore, ogni tanto. Alla fine della settimana, avrai ottenuto un ginger bug da poter aggiungere ad un bicchiere d’acqua, come digestivo.

Zenzero Fermentato

Ingredienti:

Radice di zenzero, pelata e affettata
1 cucchiaio di curcuma
1 cucchiaio di sale marino
Succo d limone (abbastanza da coprire tutto)

Istruzioni:

Immergi lo zenzero in acqua fredda approssimativamente per 15 minuti, quindi, con l’aiuto di un cucchiaio, raschia via la buccia. La quantità di zenzero da utilizzare dipende dalle dimensioni del vasetto che hai scelto. Per un vasetto piccolo, utilizza una radice di zenzero più o meno delle dimensioni della tua mano. Ma ricorda, nel caso utilizzassi un vasetto più grande, di adeguare la quantità di curcuma e sale marino. Spremi circa cinque limoni per una quantità sufficiente a coprire lo zenzero, quindi unisci il tutto in una ciotola fin quando tutto non sarà sciolto. Il passo finale è quello di versarlo su tutto lo zenzero nel vasetto, e di chiuderlo ermeticamente. Lascia che fermenti a temperatura ambiente per circa due settimane. Servilo a lato di un piatto, ma non cucinarlo se vuoi beneficiare dei vantaggi della latto-fermentazione.

Cibi fermentati ed il tuo stomaco

Siccome i cibi fermentati offrono una vasta gamma di probiotici, mangiarli può contribuire ad introdurre batteri benefici nel tuo sistema digerente, ed a regolare l’equilibrio intestinale. Come conseguenza dell’aver un buon equilibrio della flora batterica intestinale, i tuoi enzimi digestivi assorbiranno meglio il cibo, e potrai concentrarti meno sull’assunzione di integratori per le vitamine di cui hai bisogno. Gli stessi probiotici hanno un forte effetto sul tuo sistema immunitario, favorendo la produzione di anticorpi, potenziando le tue difese contro malattie e disturbi.

Evoluzione Collettiva Copyright © 2016. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.