Bernando LaPallo, 114 anni: il mio segreto per vivere una vita lunga e sana.

Bernando LaPallo è nato a Victoria, in Brasile, il 17 agosto 1901, da Mattie Carr e Bernando LaPallo Sr. All’età di 5 anni si trasferisce negli Stati Uniti, a New York City, dove viene cresciuto dal padre, medico di Philadelphia e New York. Il padre, quando era ancora molto giovane, gli disse che la chiave per una vita lunga e felice stava proprio nell’alimentazione. Così Bernando decise fin da subito di prendersi cura del suo corpo, dentro e fuori.

Vive a New York per più di 90 anni, dove passa attraverso i principali segmenti della storia americana, come il naufragio del Titanic, i primi voli da North Carolina, la Grande Depressione, il Rinascimento di Harlem, le 2 Guerre Mondiali ed il movimento dei diritti civili. Durante tutta la sua vita ha fatto più di quattro professioni ed ha vissuto più di un secolo fino alla sua morte a Tempe, in Arizona, all’età di 114 anni. La curiosità e la passione per il cibo hanno portato Bernando a diventare uno chef a 5 stelle dopo aver completato il suo percorso di studi e la laurea nel 1928 alla scuola di arti culinarie presso La Sorbona di Parigi, in Francia. Dopo anni di lavoro come chef sulle navi a vapore, resort e di marina mercantile durante la 2° guerra mondiale, si è ufficialmente ritirato dalla professione per perseguirne un’altra – questa volta nel campo delle arti curative. Ha ottenuto la sua licenza come massaggiatore a 69 anni presso The Swedish Institute a New York City.

bernando-lapallo

Spronato dagli insegnamenti del padre che gli diceva che i piedi avevano un ruolo molto importante per la salute di tutto il corpo, Bernando ha continuato a studiare e ha preso la licenza come Riflessologo e Medico di Podologia (per la seconda volta) alla New York University all’età di 73 anni. Sempre alla ricerca di approfondire la sua conoscenza, ha completato un corso di studi in Erbologia all’età di 94 anni con il botanico di Farmacia fondata dal Dr. Richard Schulze. Bernando ha scritto due libri il primo a 107 anni e il secondo all’età di 113 anni.

Bernando è stato fin da piccolo istruito e spronato dal padre, che è stato per lui fonde di ispirazione, insegnandogli l’obbedienza e la moderazione, e spiegandogli spesso la grande importanza di mangiare cibi sani, crudi, limitando i cibi spazzatura. Bernando è stato così bravo a limitare al massimo l’assunzione di cibo spazzatura, fino a eliminarlo completamente.

La popolarità di Bernando era dovuta alla sua salute vibrante che ispirava le persone di tutte le età a prendere la loro salute sul serio con il suo esempio personale. Al momento della sua morte, Bernando sembrava un uomo di 40 anni più giovane. Spesso ha attribuito la sua vita lunga e sana agli insegnamenti del padre.

L’esercizio fisico quotidiano, il sonno, l’acqua, mangiare una dieta ricca di frutta fresca e verdure verdi ed una mentalità positiva sono state le chiavi per evitare con successo tutte le malattie croniche che affliggono le persone di oggi.

Uno dei cibi preferiti di Bernando sono i mirtilli. Mirtilli e melone, infatti, sono secondo lui i frutti migliori, seguiti da spinaci e broccoli come migliori verdure. Ha spiegato più volte che 2/3 della sua dieta era a base di verdure a foglia.

Quando era giovane, le persone lo prendevano in giro e lo soprannominavano “coniglio”, perché mangiava alimenti di cui si cibano anche i conigli. Ma le sue sane abitudini alimentari lo hanno aiutato a vivere più a lungo di chiunque altro.

Secondo Bernando, questi 5 alimenti facili da trovare e da consumare, lo hanno aiutato a vivere più a lungo e in modo sano.

1. Aglio

L’aglio contiene una sostanza chiamata allicina che contiene molte proprietà medicinali. Attraverso le sue proprietà è in grado di prevenire infarto, ictus e grassi nel sangue, inoltre è noto da secoli che il suo utilizzo consente di abbassare il colesterolo, ridurre artrite, pressione alta, gastrite e infiammazioni, prevenire le malattie cardiache, l’aterosclerosi ed ha proprietà anti-cancro. Come avevamo spiegato in un precedente articolo, per avere i massimi benefici a livello curativo, si dovrebbe mangiare crudo.

2. Cannella

La cannella proveniente da Ceylon, in Sri Lanka, è particolarmente riconosciuta per i suoi usi medicinali. Un cucchiaio al giorno di miele e cannella sono in grado di impedire l’infarto, abbassare il colesterolo e rinforzare il sistema immunitario. Inoltre è in grado di abbassare gli zuccheri nel sangue, trattare le infezioni, le infiammazioni, e aiutare nei processi digestivi.

3. Miele

Uno dei supercibi della natura è sicuramente il miele grezzo. Grande fonte di antiossidanti, aiuta ad alcalinizzare il corpo. Il miele conosciuto come dolcificante naturale, è un ottimo rimedio come antibiotico naturale.

4. Cioccolato fondente

Il cioccolato fondente che ha il 70% e più di cacao può essere molto salutare, se consumato con moderazione. Ha una elevata quantità di antiossidanti e aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari aumentando il flusso di sangue, abbassando la pressione sanguigna, il colesterolo e riducendo lo stress.

5. Olio d’oliva

L’olio di oliva è ricco di grassi monoinsaturi ed aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo, controllare la glicemia e ridurre il rischio di malattie cardiache. Si consiglia di scegliere un ottimo olio extra vergine di oliva biologico, per apportare tutti i suoi benefici alla tua salute.

Evoluzione Collettiva Copyright © 2016. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Iscriviti alla nostra newsletter