Come imparare a vedere l’Aura delle persone e la sua connessione Karmica.

di Ilaria Cusano

La famosa aura: una moltitudine di persone si ingegna in mille modi per vederla, io che sono strana da sempre vedo più quella che l’aspetto fisico! … e per non starti antipatica ti dico subito come fare 😀

1) Non devi per forza vedere l’aura, per percepirla con chiarezza e intensità

Non tutti, tra noi, sono dei visivi; qualcuno ha sviluppato maggiormente il canale di percezione uditivo, qualcun altro quello cinestesico, ed entrambi sono altrettanto validi (se non di più) del primo.
Il punto in cui si incastrano molte persone è il seguente: devi fidarti di quello che senti.
In questa epoca così ridicolosamente scientifica (e dico “ridicolosamente” perché siamo nell’esagerazione più totale), la maggior parte delle persone corre disorientata alla ricerca spasmodica di conferme scientifiche, su tutto, su qualsiasi cosa.

Ma la scienza non è un dio, non è la nostra anima né la morte, quindi non può fornirci la base delle nostre percezioni; le percezioni esistono, abitano nel corpo e basta ascoltarle e coltivarle perché diventino sempre più chiare, intense e rivelatorie.
Lo stesso accade per l’aura: quando tu ti connetti profondamente a una persona, ne puoi sentire l’energia, puoi captare quel misterioso e brillante pacchetto di informazioni che si porta dietro, e che emana, sin dall’antichità; quella è l’aura, e collegarti a qualcuno su quel livello ti salva da una miriade di casini, nelle relazioni, e ti fornisce delle indicazioni preziosissime su come muoverti rispetto alle varie situazioni.

vedere-aura-persone

2) Puoi usare anche la numerologia tantrica, per scoprire il rapporto tra aura e karma

E’ l’unica che conosco, non so come funziona quella pitagorica o tutte le altre correnti di pensiero che sono nate negli ultimi decenni.
Però posso dirti che, nella numerologia tantrica, un 10 nella data di nascita racconta tante cose sull’aura: se è presente nel giorno o nel mese di nascita (il 10 di qualche mese, od ottobre, 10° mese dell’anno), sicuramente la persona avrà una difficoltà o una sfida da affrontare in relazione all’aura; se si presenta nella somma dei numeri dell’anno o in quella delle sue due ultime cifre (es. 1981 e 1982), al contrario, ci saranno rispettivamente una maestria e un dono collegati all’aura.

Dalla numerologia tantrica si può osservare il karma di ognuno di noi, nei suoi aspetti più tosti, quali ad esempio i problemi che dobbiamo affrontare nella vita, le sfide e le resistenze, ma anche nei suoi aspetti più luminosi, come appunto la maestria sviluppata nel corso del tempo e i doni ricevuti da Madre Natura.

3) Passa dall’aura per riscoprire la bellezza

Sempre dalle ricerche sul karma e dalla numerologia tantrica, ho imparato che il 10 e l’aura hanno a che fare con la radiosità, che è la massima espressione di quel che noi usiamo chiamare bellezza.
A livello di numeri, per la precisione, l’aura corrisponde all’8, non al 10; ma sviluppando appieno l’8, e poi transitando al 9 (corpo sottile, mondo onirico, identità multidimensionale), si giunge al 10, che rappresenta il completo compiersi del potenziamento dell’aura, che corrisponde proprio alla radiosità.

La cosa particolare che è capitata a me, su questo tema, è che io vedo la bellezza delle persone in base a quella della loro aura, e loro vedono la mia in funzione dello stesso parametro.
Non sempre e non tutte, ovviamente, ma moltissime.
Me ne rendo conto perché, obiettivamente, la bellezza estetica non è al massimo del suo splendore, a volte non lo è neppure la capacità di valorizzarsi attraverso il look, da parte sia mia sia degli altri. Eppure io vedo persone stupende laddove i più, probabilmente, scorgono corpi così così – e infatti tutti corrono in palestra a farsi i muscoli o per le strade per dimagrire; e tantissime persone dicono a me di essere bellissima, sexy, affascinante e carismatica quando, se ci limitassimo a guardare piattamente in uno specchio, in tutta onestà, vedremmo ben altro 🙂

Per questo ti suggerisco di connetterti all’aura, di imparare a farlo esercitandoti: perché così riscoprirai la bellezza, l’essenza, l’identità meravigliosa che è trascendentale. Questa bellezza va al di là della fisicità; la include ma la supera, sia in potenza sia in importanza.
E se hai bisogno di un consiglio, scrivimi nei commenti a questo articolo; per quel che posso ti aiuterò volentieri!

Se vuoi approfondire l’argomento leggi:
“Riesci a vedere l’Aura delle persone? Ecco come puoi imparare in 5 minuti.”

Ilaria Cusano
www.ilariacusano.it

Evoluzione Collettiva Copyright © 2016. Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
  • Mario Sirna

    Con due o tre bicchieri di rosso viene meglio